BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

CANADA/ Autista licenziato per essersi rifiutato di pubblicizzare il gay pride

L'autista di un mezzo comunale che pubblicizzava il gay pride è stato licenziato per essersi rifiutato di pubblicizzare l'evento ecco cosa è successo

Immagine di archivioImmagine di archivio

Licenziato perché si è rifiutato di guidare un autobus che doveva promuovere il prossimo gay pride. E' successo a Calgary, in Canada, secondo quanto ha raccontato Jesse Rau, ex dipendente della Calgary Transit Authority, che ha detto di aver ricevuto una telefonata in cui gli si annunciava il licenziamento. Il motivo? L'uomo avrebbe dovuto guidare il suo solito bus di servizio per la città, ma un paio di settimane fa quel mezzo era stato ricoperto di frasi pubblicitarie per annunciare il prossimo gay pride. Lui, cristiano praticante, ha fatto sapere che si sarebbe rifiutato di guidare il mezzo perché pubblicizzava qualcosa contrario alla sua fede religiosa. Non voglio prendere parte alla promozione di comportamenti e stili di vita che considero contrari alla parola di Dio, ha detto. A quel punto l'uomo è stato interrogato per cinque ore dai suoi superiori in quelle che lui ha definito domande trabocchetto e il giorno dopo è stato licenziato. Domande ha detto che non avevano a che fare con il suo lavoro ma sulle sue credenze e opinioni personali. Parlando con il sito Lifesite news, Rau ha detto che questa cosa servirà a far capire ai canadesi come ormai i cristiani siano vittime di un movimento sessualmente ideologico che li perseguita.

© Riproduzione Riservata.