BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAPA ALL'ONU/ I diritti umani sono quelli di Francesco

Pubblicazione:sabato 26 settembre 2015

Papa Francesco all'Onu (Infophoto) Papa Francesco all'Onu (Infophoto)

Dovremmo riuscire a elaborare un linguaggio comune per quelli che sono i diritti fondamentali. Anche su questo possono esserci differenze d'impostazione tra le varie culture e la visione cattolica. Bisogna però cercare di trovare ciò che unisce, e non ciò che divide, proprio in questa prospettiva che ha come obiettivi finali e ripetuti la non esclusione e la salvezza dell'ambiente. Mi interessa sottolineare le indicazioni di principio che il Papa dà, e che conferma più volte: l'esclusione economica e sociale come negazione dell'eguaglianza e della solidarietà umana e come attentato gravissimo ai diritti umani e all'ambiente; il cattivo esercizio del potere che compromette l'ambiente naturale e comporta l'esclusione di un vasto mondo di donne e di uomini.

 

Quando il Pontefice denuncia gli "esseri umani" trasformati in "materiale di scarto", il riferimento è anche a eutanasia e aborto?

Il Papa sviluppa ulteriormente quella logica kantiana in base a cui la persona deve essere considerata sempre come fine e mai unicamente come mezzo. Essa affianca la concezione cristiana della dignità come immagine del Creatore. La prospettiva è peggiorata rispetto ai tempi di Kant, perché oggi la persona è considerata non più soltanto come mezzo, ma addirittura come uno scarto. Alcuni non condividono l'impostazione dei diritti fondamentali che dà il Papa, ma ciò non toglie che il suo discorso valga anche al di là di quelle differenze sulla definizione di che cosa concretamente possa essere lo scarto. Dobbiamo cercare ciò che unisce e non ciò che divide; questa mi sembra un'altra componente essenziale del messaggio del Papa.

 

Per Bergoglio la corruzione mina non solo gli Stati, ma anche le persone. Lei è d'accordo?

Abbiamo esempi molteplici di questo anche nel nostro Paese. Lei pensi solo alla corruzione e all'inquinamento dei meccanismi della solidarietà che essa ha provocato. Per esempio la corruzione nell'assistenza dei migranti, dei richiedenti asilo, esempi nazionali che però riflettono una proiezione internazionale sulla quale non si può non essere d'accordo, qualunque sia l'idea che uno ha dei valori fondamentali della persona.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.