BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IRAN/ Vignettista in carcere, rischia un'altra condanna per aver stretto la mano all'avvocato

Pubblicazione:

Atena Farghdani  Atena Farghdani

Condannata a dodici anni di carcere per alcune vignette che criticavano il governo, Atena Farghdani, 29 anni, rischia adesso un nuova condanna per aver stretto la mano, salutandolo, al suo avvocato. La motivazione è "relazione sessuale illegittima breve adultera". In realtà Atena è una perseguitata dal regime musulmano di Teheran per motivi precisi, la nuova condanna sarebbe solo un ulteriore tentativo di terrorizzare lei e tutti i giovani iraniani che criticano il regime islamico. La giovane era stata infatti arrestata nell'agosto 2014 per aver pubblicato delle vignette satiriche su facebook in cui ritraeva i membri del governo  sotto forma di scimmie e capre. Era stata rilasciata dopo tre mesi di carcere, ma aveva scritto una lettera di protesta al presidente iraniano lamentando il modo in cui era stata trattata in carcere. Un gesto inaccettabile per il regime iraniano e la vignettista era stata di nuovo arrestata con scuse inesistenti, quali "collusione contro la sicurezza nazionale e diffusione di propaganda contro il sistema". E' stata condannata a 12 anni e nove mesi di carcere. Adesso le nuove irrisorie accuse per avere una scusa per aumentare la sua detenzione. La sua storia è stata portata all'attenzione dei media occidentali da Amnesty International.



© Riproduzione Riservata.