BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CAOS TUNISIA/ Boniver: la disoccupazione fornirà nuova "manodopera" all'Isis

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

L’Ue può impegnarsi dal punto di vista del commercio, dello sviluppo economico del Paese, dei corsi di formazione, dei flussi regolati di giovani tunisini che possono venire a studiare e a lavorare in Europa. Su ciascuno di questi fronti potremmo fare molto di più di quanto si è fatto finora.

 

Perché la Tunisia attraversa questo travaglio mentre la vicina Algeria è uno dei Paesi più stabili dell’area?

E’ una differenza che ha a che fare con la buona leadership del presidente algerino Abdelaziz Bouteflika. Quest’ultimo si è rivelato un leader molto efficace e capace, perlomeno dal punto di vista della stabilità del Paese. A differenza di Egitto e Tunisia, in Algeria ci sono stati quasi 300mila morti nel corso della guerra civile tra 1991 e 2002, e quindi il Paese ha già pagato il suo tributo di sangue.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.