BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

SCENARI/ Russia e Ucraina, il rischio di guerra dà più chance alla pace?

InfophotoInfophoto

Putin ha già raggiunto un buon risultato con l'annessione della Crimea, che ha confermato essere irrinunciabile per la Russia, e può quindi tenere un atteggiamento più morbido sul Donbass, sostenendo gli accordi di Minsk che riservano a questi territori un'ampia autonomia.

Questo è invece il problema del presidente ucraino Poroshenko, che non ha una maggioranza precostituita per far passare le modifiche costituzionali necessarie per il riconoscimento di questa autonomia. Per contro, se non passa la riforma i separatisti minacciano di tenere comunque a febbraio le elezioni nei territori da loro controllati, il che farebbe precipitare la situazione. Una prospettiva che viene ritenuta molto pericolosa anche dall'Europa e dagli Stati Uniti e si stanno, infatti, moltiplicando a diversi livelli i contatti con i russi. E' probabile che in questi incontri non si parli solo di Ucraina, ma anche di Medio Oriente, visto il ruolo assunto dalla Russia in quest'area, con l'intervento in Siria e, prima ancora, negli accordi nucleari con l'Iran.

Si sta quindi delineando una possibile convergenza di interessi che potrebbe portare finalmente a una soluzione di questo insensato conflitto e c'è da augurarsi che ciò avvenga già nei prossimi incontri del gruppo di Minsk che dovrebbero tenersi a febbraio.

© Riproduzione Riservata.