BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

SVEZIA/ Donna su sedia a rotelle violentata da sei migranti in un bagno di un centro di accoglienza

In Svezia una donna su una sedia a rotelle che aveva chiesto di usare i bagni di un centro di accoglienza migranti è stata violentata da sei profughi ecco di cosa si tratta

Immagine dal webImmagine dal web

Una donna paralizzata, che si muove grazie a una sedia a rotelle, è stata vittima di abusi sessuali nei bagni di un centro di accoglienza per migranti nella città di Visby in Svezia. La donna aveva condiviso un taxi con un profugo che vive nella città dopo aver visitato il centro della cittadina medievale. Quando l'uomo è sceso nei pressi di un centro di accoglienza per migranti, la donna ha chiesto se poteva usare il loro gabinetto. Una volta entrata è stata circondata da sei persone che approfittando della sua impossibilità di muoversi hanno abusato sessualmente di lei. Sei persone sono state in seguito fermate dalla polizia ma rilasciate dopo alcune ore. La notizia dell'aggressione ha però fatto il giro e molte persone sono scese per strada chiudendo la chiusura del centro di accoglienza. Il capo della polizia locale ha assicurato che episodi del genere non si erano mai verificati prima.

© Riproduzione Riservata.