BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CAOS SIRIA/ Gregorio III: cacciare Assad? La condizione degli Usa è una follia

Pubblicazione:domenica 2 ottobre 2016

Tra le macerie di Aleppo (LaPresse) Tra le macerie di Aleppo (LaPresse)

La logica vuole che se si intende difendere un Paese, bisogna prima essere d’accordo con quest’ultimo. La Russia quantomeno ha chiesto quale fosse l’opinione della Siria. Gli Stati Uniti invece sono intervenuti senza prima avere stabilito nessun contatto con la nostra nazione. La questione non è però chi in questo momento siano i “buoni” e i “cattivi”, bensì che l’avvenire della Siria passa dal fatto che Stati Uniti e Russia uniscano i loro sforzi. anziché farsi la guerra come sta già avvenendo quantomeno a livello politico.

 

Qual è il suo auspicio?

Il mio auspicio è che Mosca e Washington instaurino contatti più intensi, perché ritengo che sia questa la vera soluzione. Senza un accordo tra Russia e Stati Uniti, in Siria non ci saranno che morte, guerra e fame. Ciò che bisogna fare è chiudere le frontiere della Siria in modo da fermare l’invio di armi e denaro ai combattenti.

 

(Pietro Vernizzi)

 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.