BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

EFFETTO TRUMP/ Sapelli: la rabbia dei dimenticati cambierà (anche) casa nostra

Pubblicazione:

Donald Trump (LaPresse)  Donald Trump (LaPresse)

Essenziale sarà mutare la politica economica europea che uccide la ripresa mondiale e inevitabile sarà arginare l'aggressività cinese che cresce con l'indebolirsi della sua economia. Il commercio estero sarà la cartina di tornasole di quanto profondo sarà il cambiamento. Certamente un nuovo protezionismo selettivo sarà inevitabile per arginare la collera di cui parlavo: la capacità politica risiederà nel far sì che questo protezionismo selettivo non distrugga i passi innanzi compiuti con l'ampliamento dell'accumulazione capitalistica e dell'inserzione nell'economia mondiale di miliardi di nuovi protagonisti.

Ma è il modo con cui ciò è avvenuto che sarà necessario mettere in discussione senza risentimenti, senza pregiudizi ideologici e senza quel rancore da ricchi che non possiedono quella morale che tempera il mercato e che ci ha accompagnato tanto debolmente per troppi questi anni. Molto cambierà e nulla rimarrà eguale.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
10/11/2016 - Un dopo molto meglio del prima (ALBERTO DELLISANTI)

La parte del Prof. Sapelli (a me già nota) la rileggo oggi: "La Sinistra Internazionale ha seguito BLAIR e BILL CLINTON, e per più di venti anni ha anteposto LA FREGOLA DEL GOVERNO all'obbligazione di rappresentare gli ultimi...ecc ecc." Vi è poi un Sapelli nuovo, rispetto anche solo al suo articolo del 7 ottobre scorso. Oggi, è cosa nuova (e benvenuta!) leggere, a proposito della Russia, le parole che chiudono il presente articolo: "La vera scelta"(per Trump)" sarà quella di NON dover compiere una POLITICA ESTERA che aggravi le relazioni con la RUSSIA, CHE DEVE RIMANERE UN PUNTO DI RIFERIMENTO sia per l'Europa, sia per gli stessi Stati Uniti". Chapeau per il cambiamento.