BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SIRIA/ Cosa può accadere se Trump rottama i "neocon"?

Pubblicazione:

LaPresse  LaPresse

L'elezione di Trump produrrà notevoli cambiamenti sugli eventi in corso in Siria ed in Iraq. La nuova prospettiva che si apre ha una sua ragion d'essere desumibile dalle riforme indicate sul programma elettorale. Tuttavia i punti che lo compongono sono quasi del tutto sconosciuti in Italia, dato che i media si sono soffermati soprattutto su temi del tutto superficiali, come la tinta dei capelli di Trump, tralasciando di informare sugli aspetti più significativi del programma di governo. 

E' un vero peccato, perché se Trump terrà fede alle promesse fatte saranno oggetto di riforma tutti i punti che hanno favorito le guerre occidentali avvenute negli ultimi 26 anni.

Infatti, dopo l'11 settembre 2001, Bush ha avviato una commistione sempre più diretta tra il governo degli Stati Uniti e l'apparato militare industriale che ha raggiunto, in progressione, livelli sempre più elevati. I manager aziendali sono stati impiegati nei principali posti di potere governativi ed a fine mandato sono transitati nuovamente nelle grandi aziende, continuando così ad influenzare le decisioni politiche e facendo da cerniera con le imprese che capitalizzano sui disastri e sulla guerra al terrore. 

In altre parole, è accaduto proprio il contrario cui il presidente Dwight Eisenhower aveva messo in guardia nel suo discorso d'addio a fine presidenza, il 17 gennaio 1961: "(...) Nei concili di governo, dobbiamo guardarci le spalle contro l'acquisizione di influenze che non danno garanzie, sia palesi che occulte, esercitate dal complesso militare-industriale. Il potenziale per l'ascesa disastrosa di poteri che scavalcano la loro sede e le loro prerogative esiste ora e persisterà in futuro. Non dobbiamo mai permettere che il peso di questa combinazione di poteri metta in pericolo le nostre libertà o processi democratici. Non dobbiamo presumere che nessun diritto sia dato per garantito. Soltanto un popolo di cittadini allerta e consapevole può esercitare un adeguato compromesso tra l'enorme macchina industriale e militare di difesa ed i nostri metodi pacifici ed obiettivi a lungo termine in modo che sia la sicurezza che la libertà possano prosperare assieme". 

Purtroppo i timori di Eisenhower si sono avverati quando dopo l'11/9 una casta di proto-capitalisti ha sposato le dottrine ideologiche "neocon" più estreme ed ha favorito il livello di insicurezza globale in modo caotico ed ad hoc, a solo uso e consumo dell'enorme macchina industriale e militare di difesa.

In una parola, le "guerre umanitarie" passate e quelle in corso hanno la loro ragion d'essere solo in funzione della politica interna degli Stati Uniti e, all'occasione, dei loro alleati; mentre l'intenzione del neopresidente statunitense è quella di rivedere totalmente la politica americana e farla tornare quella ante 11 settembre. 



  PAG. SUCC. >


COMMENTI
19/11/2016 - Patrizio Ricci e il commento di Cazzanelli (ALBERTO DELLISANTI)

Forse il commento non lo ho letto bene, ma mi pareva che il sig Cazzanelli non fosse in completa sintonia con Patrizio Ricci, di cui condivido ogni parola del presente articolo. Comunque ho ben capito che Cazzanelli non la pensa mica in modo diverso da me. Anzi ho cercato con curiosità di leggere l'articolo di cui al link che lui ci ha sottoposto. Ma non si trova niente. Certo ho un po' più di speranza di lui che Trump riesca nella difficilissima impresa di mettere un limite ai tremendi Soros. Proprio tremendi. Se anche li leggi all'incontrario, sempre Soros trovi. Al commentatore faccio solo presente una sua imprecisione. I Musulmani Sunniti della confessione WAHABITI non sono Turchi. I Sunniti Wahabiti sono purtroppo anche i Custodi dei luoghi sacri a tutto l'Islam: La Mecca e La Medina. Dunque la gigantesca Famiglia Reale dell'Arabia Saudita (la Famiglia dei Saud). Wahabiti sono i Saud (e il popolo su cui regnano dispoticamente). Ma anche le Monarchie ("minori" per territorio e popolazione rispetto a quella dei Saud) e tutte nella penisola arabica, Qatar, Emirati Arabi, Kuwait, ecc.). I Turchi sono Sunniti, ma niente affatto Wahabiti. Certo che Erdogan ha fatto lo stesso sporchissimo gioco dei Wahabiti (e del supremo alleato USA) nel favorire lo jiahdismo e l'ISIS. Lo ha fatto nella chiave di estremizzare il Sunnismo Turco di versione moderata, e in chiave anti curda. Ora che è lo spietato dittatore della Turchia vedremo cosa fa. (Guarda sia a USA che a RUSSIA).

 
16/11/2016 - le guerre umanitarie hanno ragion d'essere solo .. (CARLO CAZZANELLI)

Leggo che «guerre umanitarie passate e quelle in corso hanno la loro ragion d'essere solo in funzione della politica interna degli USA e, all'occasione, dei loro alleati ...»: mi stupirei di uno stato che facesse guerre contro gli interessi della «sua politica interna e dei suoi alleati»; insorgerebbe invece timore per i nostri interessi e per la pace quando notassimo che gli interessi interni Usa paiono solo quelli della supremazia del petroldollaro mentre i loro alleati più influenti pare siano i turco-wahhabiti; purtroppo dal Kosovo all’Ucraina, da Saddam a Gheddafi, dalla Siria allo Yemen, il suddetto timore parrebbe fondato. Trump cambierà davveroi detta gamma di interessi? Quelli che sottesero tutti i regime changes che hanno fatto strage e diaspora di Cristiani, Yazidi, nonché di muslim che non siano filo turco-wahhabiti? Forse Trump potrebbe contare su quest’ultimi alleati meno di quanto Obama si sia fatto usare da loro, ma difficilmente Trump potrà sottrarsi alla potenza della finanza cinica che galleggia sulla supremazia del petroldollaro e che decide chi salvare o affossare a seconda che sia pro o contro tale supremazia, spostando G$ con pochi clic modo Soros, o azionando missili e droni. Ricordiamo che il complesso militare-industriale è primariamente un complesso che è mosso da G$ e spara principalmente affinché i G$ si muovano nel mondo come vuole chi più ne dispone http://www.xamici.org/rs/2016/11.15ComplessoMilitareIndustrialeFavorisceInsorgenzaGuerre_q.htm