BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SONDAGGI ELEZIONI USA 2016/ Mannheimer: tra Clinton e Trump deciderà l'Ohio...

Pubblicazione:

LaPresse  LaPresse

L'incertezza è l'unico dato di queste elezioni. Il fatto che la candidata dei Verdi, Jill Stein, stia ottenendo così tanta popolarità, anche se certamente non potrà vincere, ci dice di quanto gli americani abbiano perso fiducia nei due grandi partiti tradizionali proprio per via dei loro candidati. Il "terzo nome" potrà fregare qualcuno dei due, può gettare mine vaganti, ed è un elemento importante. C'è anche un canddiato di area repubblicana, Gary Johnson, che potrebbe costare non pochi voti a Trump così come la Stein potrà portarli via alla Clinton.

 

Lei ha vissuto in America: chi è davvero Donald Trump, una scheggia impazzita o l'espressione della vera America?

Trump è assolutamente l'espressione dell'America, Trump è l'America degli stati del sud. Ricordiamo sempre che gli Usa non sono solo New York o Los Angeles, le parti rurali di questo paese sono decisamente conservatrici. Io credo molto a questa espressione: Donald Trump è l'espressione dell'America profonda.

 

Molta importanza come sempre avrà il voto dei cosiddetti "swinging states", ad esempio l'Ohio e la Florida. Che previsioni può fare questa volta?

Ohio e Florida sono i due stati che più di ogni altro hanno sempre oscillato tra una maggioranza e l'altra e così sarà anche questa volta, specie l'Ohio. Il sistema di voto americano che prevede che chi prende il 51% dei voti in uno stato ottenga tutti i grandi elettori di quello stato è decisivo. L'Ohio ha un alto numero di grandi elettori, in base al numero della popolazione, per cui sarà anche questa volta decisivo. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.