BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IL CASO APPLE/ Mister Microsoft "governativo" e le due Americhe digitali

Bill Gates (Infophoto) Bill Gates (Infophoto)

Come è assai probabile che il leggendario fondatore e Chief dei federali, John Edgar Hoover, avrebbe schedato Jobs come pericoloso sovversivo, come tanti franciscans beatnik. Ben più difficilmente Gates, vero wasp, sarebbe finito nel mirino della polizia federale. E la sua Microsoft non ha forse messo radici a Seattle, poco lontano dal quartier generale di Boeing, quella delle Fortezze volanti e dei Jumbo? Corporate America vera e solida, connessa con il big government, con la testa sulle spalle. Non quella dei fools di Cupertino. Che, giusto o sbagliato, vena ribelle o preoccupazioni di marketing, di collaborare con i gendarmi non ne hanno mai avuto troppa voglia. Soprattutto con i poliziotti mandati in California da "quelli di Washington".

Sarà il classico errore dell'osservatore europeo, ma nel febbraio 2016 diventa nuovamente chiaro perché le strade di Bill & Steve si sono separate, anzi: sono partite da punti diversi per andare verso mete diverse. Dentro la stessa America, ma per molti versi digital divided.

© Riproduzione Riservata.