BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CASO REGENI/ Boniver: la mossa dell'Italia mette allo scoperto il punto debole di al Sisi

Pubblicazione:sabato 9 aprile 2016

Giulio Regeni Giulio Regeni

E’ una domanda alla quale francamente è difficile rispondere. Lo scenario nel quale si muove l’inchiesta è comunque estremamente complesso anche perché vi sono diverse diramazioni dei servizi che operano sul territorio egiziani. Probabilmente non tutti i servizi fanno capo con lealtà al governo di Al-Sisi. Questa è una supposizione, ma immagino che sia abbastanza credibile.

 

Che cosa sta avvenendo all’interno del sistema di potere egiziano?

Ritengo plausibile una lotta tra i servizi egiziani, molti dei quali non possono vedere in modo favorevole la ricerca rigorosa della verità, che da parte italiana è stata proclamata molte volte. Anche da parte egiziana, con le ultime dichiarazioni di Al-Sisi, c’è stato un impegno a fare chiarezza. Quanto è avvenuto venerdì a Roma è una prima fase che non si può chiudere con un’unica visita degli esperti a Roma, che avrà altri momenti. Viviamola quindi per quello che è: una ricerca certamente non facile per arrivare alla verità che tutti vogliamo sapere.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
09/04/2016 - Regeni?? (MAURO ALBRIGI)

ma se era tanto intelligente perché è andato a farsi uccidere là solo per far contento il suo professore di Oxford che doveva odiarlo tanto per mandarlo in un vespaio del genere. Tutti, anche i cretini capiscono che non è il momento di andare in vacanza nei paesi arabi perché non si è sicuri...non siamo sicuri nemmeno a casa nostra con gli arabi che ci siamo tirati in casa, figuriamoci andare a spulciare i segreti degli egiziani che stanno subendo una dittatura pazzesca... o quelle stupide ragazze che ci sono costate un sacco di quattrini per liberarle quando loro erano andate là solo per fare quello che Verdone dice nel suo film : "famolo strano!!!" ma i soldi ce li abbiamo rimessi noi... oppure i Marò dove in galera ci doveva essere l'armatore che ha ordinato alla nave di tornare indietro... con l'India non si scherza... l'aveva capito anche il povero Alessandro Magno che gli Indiani non sono affidabili! E noi tentiamo con la Diplomazia... così mostriamo sempre il nostro lato debole e pauroso... di che non so dirlo, ma le figurette che facciamo sono veramente insopportabili... e poi stendiamo un pietoso velo sul Papa ed i suoi accoliti che vivono in reggie! siamo peggio di una repubblica islamica. Poi alla televisione mi tocca assistere alla decimazione crudele e cruenta di giovani talenti e di giudici che vomitano stupidaggini solo perché si son fatti di tutti quegli alcaloidi che terminano in -INA.. .caffeina, teina... mi riferisco ad Amici 2016. PIETA'...