BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

COREA DEL NORD/ Congresso del Partito comunista: Kim Jong-un vieta matrimoni e funerali

Sta per tenersi in Corea del nord il primo congresso del partito comunista dopo 36 anni, il regime prende le misure di sicurezza ecco di cosa si tratta

Immagine di archivio Immagine di archivio

Capita, come si suol dire, una volta nella vita, ma quando il partito comunista dei lavoratori nord coreano si riunisce in congresso, allora tutto il paese deve concentrarsi su quello. Per la prima volta dopo 36 anni infatti si terrà il congresso nazionale e per l'occasione le misure di sicurezza sono state aumentate al massimo livello ad esempio sarà vietato entrare e uscire dalla capitale, ma per evitare ogni tipo di distrazione per tutta la durata del congresso stesso sono vietati anche matrimoni e funerali. La motivazione ufficiale è che così si eviteranno possibili "contrattempi" durante il congresso, un eufemismo per dire che si cerca di evitare qualunque possibile distrazione dal rito di massa che è questa celebrazione del potere. Secondo gli esperti, il congresso sarà un modo ulteriore per l'attuale dittatore Kim Jong-un per stabilizzare il suo potere assoluto e dichiarare la Corea del Nord potenza nucleare.

© Riproduzione Riservata.