BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

ISIS/ Mons. Lahham: l'Independent si sbaglia, la "patria" dei foreign fighters è la Tunisia

Foto dal webFoto dal web

In primo luogo l’articolo dell’Independent parla di giordani che si arruolano nell’Isis, e non di profughi giunti in Giordania e quindi passati nelle file del califfato. Inoltre i profughi presenti nel mio Paese provengono principalmente da Iraq e Siria. Non si capisce perché mai queste persone dovrebbero venire in Giordania per poi arruolarsi nel califfato, quando potevano farlo già nel loro Paese d’origine con molte meno difficoltà.

 

Il fatto che in Giordania ci siano così tanti rifugiati sta comunque provocando delle tensioni sociali?

Le tensioni sociali ci sono soprattutto per i problemi legati al lavoro, ma non per la jihad. I siriani sono noti per essere degli operai molto abili, che lavorano meglio dei giordani e accettano di essere pagati meno. Questo sta creando dei problemi, in quanto i giordani protestano affermando che i siriani stanno rubando loro il lavoro. Tutto ciò però non ha nulla a che fare con i foreign fighter dell’Isis.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.