BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

GEO-POLITICA/ Migranti, le "prove" dell'invasione dell'Italia

InfophotoInfophoto

E prosegue il sito: «I decisori dell'immigrazione non avevano intenzione di lasciare che si chiudesse la via terrestre (e marittima), perché avevano giusto deciso, a causa della chiusura delle frontiere della Serbia e dei Paesi vicini, Austria Ungheria, di ri-orientare i flussi un po' più verso Ovest (molto più montagnoso), incaricando le forze d'occupazione della Nato in Kosovo di trasferire gli interessati dalla frontiera macedone a quella albanese, poi di assicurare il loro trasporto per mare dall'Albania all'Italia. La Macedonia resta una via di passaggio non evitabile». 

Capito perché l'Austria ha tanta paura e sta terminando il cosiddetto muro al Brennero, nonostante sia stato eletto presidente un esponente dei Verdi? Perché si sa che l'Italia sarà invasa e i fronti sono tre: Libia, quello potenziale turco se Ankara fa saltare l'accordo e quello balcanico via Macedonia fino all'Albania. E questa non è un'emergenza, presidente Renzi? Ma si sa, anche soltanto a farle certe domande si viene subito tacciati di razzismo. Mi piacerebbe che questa accusa venisse usata anche verso le diciotto donne che hanno presentato denunce per le molestie sessuali subite durante un concerto tenutosi lo scorso weekend a Darmstadt, nel Land tedesco dell'Assia, dove era stato organizzato il festival della Schlossgrabenfestes

Stando alle ricostruzioni dello Spiegel, la polizia ha arrestato tre richiedenti asilo di origine pachistana, ma si teme che possano esserci altri fermi. Stando alle prime ricostruzioni, le donne sarebbero state avvicinate da piccoli gruppetti di uomini che le avrebbero poi molestate sessualmente. I media tedeschi hanno poi rivelato che i casi di molestie potrebbero non essere solo i diciotto già denunciati: si teme che possano aggiungersene quasi altrettanti. Ecco le risorse, i doni come li chiama papa Francesco. Andate a dirlo ai genitori o ai fidanzati/mariti di quelle donne, se avete il coraggio di guardarli negli occhi. È ora di dire basta, non esiste un diritto all'invasione, soprattutto per chi non ha diritto all'asilo ma è unicamente un migrante economico. 

E in Italia, da mesi a questa parte, arrivano solo magrebini e sub-sahariani: non ci sono guerre in quei paesi. Quindi, porte chiuse, prima di ritrovarci noi chiusi fuori. 

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
02/06/2016 - Spero nella seconda ipotesi. (Giuseppe Crippa)

Grazie anche da parte mia. E grazie a Il Sussidiario che lo pubblica: non so dire ora se tra qualche mese non sarà più possibile o se finalmente si esprimeranno così molte altre voci.

 
01/06/2016 - migranti (delfini paolo)

Grazie a Mauro Bottarelli per l'interessante e coraggioso articolo.