BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

NEONATO UCCISO/ Studentessa di 14 anni partorisce in camera da letto, poi lascia morire il bambino

Una ragazzina inglese di 14 anni ha partorito nella sua camera da letto poi ha lasciato morire il bambino nascondenone il corpo in un cassetto dell'armadio, ecco di cosa si tratta

Immagine di archivio Immagine di archivio

E' riuscita a tenere nascosta la gravidanza, poi ha partorito da sola nella sua camera da letto. E' successo a Manchester in Inghilterra e ci si domanda come i genitori possano non essersi accorti di nulla. Una volta messo al mondo il piccolo, lo ha avvolto in una coperta e nascosto il corpicino nel cassetto di un armadio. Il giorno dopo si è presentata tranquillamente in classe a scuola. Alla fine. dopo due giorni, ha chiesto ai suoi amici di aiutarla a fare scomparire il cadaverino. E' stato così che uno dei suoi compagni lo ha detto alla madre la quale ha contattato subito i genitori: il neonato era ancora lì, nel cassetto dell'armadio. In sua difesa la ragazzina ha detto che non si era resa conto di essere in stato di gravidanza. I medici non sono riusciti a stabilire le cause della morte del bambino anche se ritengono sia morto al massimo nel giro di due minuti subito dopo la nascita di cause naturali. Il caso risale a due anni fa, nel febbraio 2014, quando la ragazza era a tre giorni dal suo 15esimo compleanno e aveva appena interrotto la relazione con il suo fidanzato, adesso 16enne è stata dichiarata colpevole di aver nascosto la nascita del figlio mentre le accuse di infanticidio e omicidio colposo sono state ritirate. E' stata condannata a 10 mesi e a una multa di 100 sterline. 

© Riproduzione Riservata.