BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

VOTO IN GERMANIA/ Posselt (Csu): Merkel non teme la destra. E andrà avanti con l'austerità

Angela MerkelAngela Merkel

No, la Merkel è una persona che cerca sempre di adempiere ai suoi doveri e non è un capitano che lascerebbe la nave nel momento in cui si trova a navigare in acque difficili. Le sue dimissioni sarebbero possibili solo nel momento in cui la Merkel intuisse che qualcun altro potrebbe avere molte maggiori chance di vittoria, ma in questo momento non vedo nessuno con queste caratteristiche.

 

Dopo questo voto, la Merkel cambierà la sua politica europea basata sull’austerità?

Ritengo di no, non ci sarà nessun cambiamento politico. Quella della Merkel inoltre non è realmente una politica di austerità. In Germania abbiamo una grande coalizione di cristiano-democratici e social-democratici. Entrambi i partiti sono orientati in chiave sociale, sia pure con diverse sfumature, in quanto la CDU si ispira alla dottrina sociale della Chiesa mentre la SPD guarda alle dottrine social-democratiche.

 

Come cambierà invece la politica interna?

Dopo gli ultimi risultati Angela Merkel ha dichiarato che desidera avere un maggiore dialogo con la gente, ma che nello stesso tempo non intende cambiare la sua linea politica. Un conto sono i dettagli, un altro i principi. La cancelliera ha ammesso che in Germania ci sono numerosi migranti e che bisogna fare attenzione affinché non diventino troppi, ma nello stesso tempo la linea umanitaria assunta finora va mantenuta e occorre fare quanto è in nostro potere per integrarli nella nostra società.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.