BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

Barbara Bush, come sta? Ex First Lady USA rinuncia alle cure/ La nipote Jenna: "Mia nonna è una combattente"

Barbara Bush, peggiorano le condizioni dell'ex first lady Usa: la 92enne soprannominata "Silver fox" sarebbe in fin di vita avendo rinunciato alle cure mediche.

Barbara Bush, come sta?Barbara Bush, come sta?

Negli Stati Uniti destano ancora apprensione le condizioni di Barbara Bush, consorte di George Bush senior ed ex First Lady, anche se nelle ultime ore paiono arrivare notizie più rassicuranti proprio dai suoi stessi familiari. Infatti, la 91enne consorte di uno dei più discussi Presidenti degli Stati Uniti d’America è affetta da tempo da una grave forma di polmonite ma la notizia che la donna avrebbe scelto di non voler essere più ricoverata presso lo Houston Methodist Hospital, rinunciando alle cure, ma di voler rientrare nella sua casa in Texas per stare vicina ai parenti ha fatto pensare che oramai Barbara Bush possa solo ricorrere alle cure palliative e che la sua salute stesse velocemente peggiorando. Tuttavia, Jenna Bush Hager, una delle anchorwoman di NBC’s Today, ha voluto rassicurare personalmente sullo stato di salute di sua nonna, affermando che si sta riposando assieme al marito e circondata dalla sua famiglia e che mostra anche “un ottimo umore, infatti lei è una combattente e mi ha sempre ricordato di non credere a tutto quanto si legge”. Jenna Bush ha continuato ringraziando comunque le preghiere e gli affettuosi pensieri di tutti coloro che hanno pensato a sua nonna e rivelato che ogni notte George Bush senior rivolge alla donna con cui vive oramai da 73 anni un “Ti amo Barbie” prima di andare a dormire. (agg. di R. G. Flore)

DA OLTRE 70 ANNI AL FIANCO DI GEORGE SR.

Preoccupano le condizioni di salute di Barbara Bush, l'ex first lady americana che ha deciso di rinunciare alle cure mediche e al ricovero in ospedale. Nella sua residenza di Houston, quindi, la 92enne Silver fox sta proseguendo la sua battaglia contro la malattia ai polmoni che l'ha colpita da tempo. Al suo fianco, continua ad esserci George W.H. Bush, il marito incontrato quando era appena una sedicenne e che da 73 anni non l'ha mai abbandonata. Nel corso della sua permanenza alla Casa Bianca, la first lady si dedicò alla Bush Foundation for Family Literacy, da lei fortemente voluta, e che si occupava del miglioramento della vita degli americani più svantaggiati, nel tentativo di aumentare il livello di alfabetizzazione tra genitori e figli. "Concentrarsi sulla famiglia è il posto migliore per iniziare a rendere questo paese più alfabetizzato, e sento ancora che essere più alfabetizzati ci aiuterà a risolvere tanti degli altri problemi che affliggono la nostra società", scrisse nelle sue memorie del 1994. Barbara Bush detiene di diritto uno dei grandi record poiché è la seconda donna nella storia degli Usa ad essere sia moglie che madre di un presidente americano, rispettivamente 41esimo e 43esimo. Nella sua vita anche una grave perdita, nel 1953, quando morì la figlia Pauline di 3 anni, portata via dalla leucemia. Da allora i suoi capelli si tinsero di bianco e decise di non cambiare più colore per rispettare la percezione del pubblico che ormai era abituato a vederla come una "nonna". (Aggiornamento di Emanuela Longo)

BARBARA BUSH RIFIUTA LE CURE MEDICHE

Le condizioni di salute dell'ex first lady americana, Barbara Bush, peggiorano con il passare delle ore. Le ultime notizie sul suo conto non sembrano far sperare nulla di buono dal momento che, come riporta l'agenzia di stampa Ansa citando il portavoce della famiglia, la donna avrebbe deciso di rinunciare a ulteriori cure mediche. Oggi 92enne, la "Silver fox", come veniva soprannominata dai figli, da oltre un anno lotta contro una grave malattia ai polmoni che si è andata ad aggiungere ai diversi problemi cardiaci, portandola a sottoporsi a numerosi ricoveri. Questa volta però, sebbene le sue condizioni lo richiedessero nuovamente, l'ex first lady Usa avrebbe deciso di rifiutare un nuovo ricovero, preferendo restare nella sua residenza di Houston. La scelta di rinunciare a ulteriori cure mediche, spiega RaiNews, sarebbe pienamente consapevole ma, di conseguenza, avrebbe portato inevitabilmente ad un suo repentino peggioramento. A rendere nota la sua decisione, un comunicato ufficiale presentato da parte del portavoce della famiglia Bush, il quale recita in modo chiaro ed esplicito le intenzioni della donna: "La moglie del 93enne ex presidente George H.Bush e madre del 71enne ex presidente George W.Bush, dopo essersi consultata con parenti e medici, ha deciso di 'concentrarsi sulle cure palliative' nella casa di famiglia a Houston, in Texas".

BARBARA BUSH IN FIN DI VITA

Barbara Bush sarebbe ormai in fin di vita: l'ex first lady, moglie del 41esimo presidente degli Stati Uniti, George H. W. Bush, non ha più intenzione di combattere e per questo avrebbe maturato la sua intenzione di non tornare in ospedale e sospendere le cure. Un destino che oggi sembra condividere, in parte, con il consorte 93enne, anche lui vittima di diversi acciacchi nell'ultimo periodo poiché da tempo affetto da una forma di Parkinson che lo avrebbe portato a muoversi solo attraverso l'uso di una sedia a rotelle o di uno scooter motorizzato. George Bush padre, a causa di numerosi problemi respiratori, era stato anche lui costretto a subire diversi ricoveri, ultimo dello scorso aprile a causa di una bronchite. In queste ore, spiega Blitz Quotidiano, Barbara Bush è confortata dall'affetto dei suoi cari e dei tanti messaggi che sta ricevendo, come confermato anche dal portavoce Jim McGrath: "Non sorprenderà chi la conosce che Barbara Bush è stata una roccia di fronte alla malattia, preoccupandosi non per se stessa ma per gli altri".

© Riproduzione Riservata.