BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

Los Angeles, spara a fidanzata e nonna: si barrica in supermercato/ Ultime notizie video: 1 morta, 30 ostaggi

Los Angeles, si barrica in un supermercato e uccide una ragazza. Ultime notizie: pomeriggio di terrore a Hollywood, dove un 28enne afroamericano ha sparato ad una giovane donna

Il servizio della Cnn - YoutubeIl servizio della Cnn - Youtube

È per fortuna tutto finito, ma l’esito non è buono come si sperava: una vittima, innocente, è rimasta uccisa dai colpi interni al Supermercato - ancora va capito se per diretto sparo del giovane criminale o se invece per lo scontro tra polizia e afroamericano dopo la folle fuga - e 30 ostaggi sono rimasti sotto choc, alcuni anche feriti di striscio dal violento scontro a fuoco nato tra le forze speciali e il ragazzo che poco prima aveva sparato a nonna e fidanzata. Anche il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha twittato durante le ore dell’assedio, spiegando di seguire da vicino gli sviluppi della vicenda mentre trascorreva il weekend in New Jersey, nella sua residenza di Bedminster. Durante la sparatoria con la polizia di Los Angeles, il criminale è rimasto ferito ad un braccio e in questo momento è ancora ricoverato con prognosi riservata e piantonato da diversi agenti di sicurezza. (agg. di Niccolò Magnani)

L’IDENTITÀ DELLA VITTIMA

Arrivano ulteriori dettagli circa la vicenda che ha visto come protagonista in negativo un 28enne afroamericano, che ha tenuto in ostaggio diverse persone, di cui una uccisa. La vittima, come riferisce La Repubblica, è Melyda Corado, la manager del negozio in cui l’aggressore si era rifugiato. E’ stata gravemente ferita da alcuni colpi di pistola, per poi morire poco dopo. La donna lavorava nel supermercato Traders Joe’s dove è stato commesso il crimine, dal 2014, e il fratello ha twittato: "Purtroppo non ce l'ha fatta". Il 28enne afroamericano si era barricato nel supermarket di Hollywood dopo aver sparato alla nonna e alla fidanzata, spinto da un raptus di follia. Qui aveva tenuto in ostaggio una trentina di persone, tra i 12 e gli 81 anni, per poi arrendersi e consegnarsi alle autorità. Un testimone ha descritto la scena su Twitter: «Stavo camminando quando una macchina è andata a sbattere su un lampione cercando di sfuggire alla polizia. Proprio di fronte all'ingresso del market, l'uomo armato è sceso e ha iniziato a sparare contro la polizia. L’assassino è andato nel retro del negozio e ha preso ostaggi; gli impiegati sono passati dalle uscite di emergenza nella parte posteriore. C'era sangue ovunque sul terreno». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

UNA DONNA E' STATA UCCISA A HOLLYWOOD

Un ragazzo ha ucciso una giovane donna nelle scorse ore in quel di Hollywood, dopo aver tenuto in ostaggio un numero non meglio precisato di persone in un supermercato. Il criminale, come sottolineato dall’agenzia Ansa, è un giovane afroamericano di 28 anni che dopo una lite in famiglia ha sparato contro la nonna e la fidanzata, ferendo la prima in maniera grave, e la seconda solo lievemente. A quel punto l’aggressore è salito in auto ed è fuggito, con la polizia alle calcagna che lo ha inseguito fino al supermarket Trades Joe’s, sito nella zona di Silver Lake. Ne è nata una sparatoria fra il ragazzo e le forze dell’ordine, con la gente presente nel supermercato che presa dal panico ha iniziato a urlare e a scappare.

L’UOMO SI E’ ARRESO DOPO UNA LUNGA TRATTATIVA

L’uomo è quindi entrato nel punto vendita, tenendo in ostaggio diverse persone per svariate ore: dopo una lunga trattativa il ragazzo (ferito ad un braccio durante la sparatoria), ha deciso di arrendersi. Fermato dalla polizia è stato quindi ammanettato e portato in carcere. Tutti gli ostaggi sono usciti dal supermercato sani e salvi, tranne una giovane che è stata invece uccisa da uno dei due colpi esplosi nel negozio dall’aggressore. Le forze dell’ordine stanno indagando per cercare di capire cos’abbia scatenato nell’afroamericano questo incredibile raptus di follia.

© Riproduzione Riservata.