BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

LOMBOK, TERREMOTO INDONESIA: NUOVA SCOSSA M 6.2/ Ultime notizie: ancora crolli ma nessuna nuova vittima

Terremoto Indonesia, bilancio vittime si aggrava: sale a 347 il numero dei morti a Lombok. Migliaia di sfollati e persone ancora vive sotto le macerie.

Terremoto Indonesia, 347 morti a LombokTerremoto Indonesia, 347 morti a Lombok

Giovedì mattina una nuova scossa di terremoto è stata registrata a Lombok, nella medesima zona già colpita dal violento sisma la scorsa domenica, in Indonesia. Secondo l'agenzia indonesiana che si occupa di terremoti, spiega Il Post, la nuova scossa è stata registrata alle 7.30 ed ha avuto una magnitudo di 6.2 (5.9 secondo altri rilevamenti) con epicentro nel nord ovest dell'isola e ipocentro a 12 km di profondità. Il terremoto di oggi ha provocato nuovi danni, come emerso dalle immagini diffuse via social, a partire da nuovi crolli ma fortunatamente non sarebbero state registrate nuove vittime. Quello relativo al numero di morti del primo sisma resta al momento un giallo poiché non è ancora chiaro il numero esatto. Intanto sono stati stanziati anche i primi finanziamenti in favore delle vittime del sisma e dopo l'appello di Papa Francesco la Caritas Ambrosiana ha deciso di stanziare i 25mila euro per sostenere le operazioni di soccorso: "Gli operatori già sul campo, ci raccontano di una situazione molto grave e complessa. Occorrerà tempo per valutare, progettare e intervenire con efficacia in un’area così delicata e particolarmente esposta al rischio sismico", ha spiegato il direttore di Caritas Ambrosiana, Luciano Gualzetti. Al momento gli sfollati sono circa 156mila. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

NUOVA SCOSSA DI MAGNITUDO 5.9 A LOMBOK

L'Indonesia non ha pace. Nuova scossa di terremoto a Lombok, di fronte a Bali. Proprio la medesima isola era stata colpita pochi giorni addietro da un violentissimo sisma di magnitudo 7.0 che ha letteralmente devastato la regione uccidendo circa 168 persone. Secondo i primi rilievi, la scossa di assestamento aveva una magnitudo 6.2. Nel frattempo, è guerra aperta tra le autorità locali e nazionali in Indonesia sul bilancio delle vittime del sisma che la scorsa domenica ha colpito l'isola di Lombok. Il portavoce della protezione civile Sutopo Nugroho ha riaffermato che per colpa del terremoto di magnitudo 6,6 sarebbero morte 161 persone. Questo bilancio è di 30 in più rispetto a quelle che erano state comunicate proprio nella giornata di ieri. Nonostante questo, il numero appare inferiore alle 381 di cui aveva dato notizia (nella stessa giornata) il governatore del gruppo di isole di cui fa parte Lombok. “I dati sulle vittime devono includere nomi, età, genere e indirizzi per le verifiche. I nostri sono dati ufficiali”, ha confidato il portavoce, disapprovando ancora una volta il bilancio di morti più alto. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

BILANCIO VITTIME DRASTICAMENTE AGGIORNATO

Il bilancio delle vittime del terremoto in Indonesia si è drasticamente aggiornato facendo salire il numero dei morti a 347. Lo ha rivelato l'agenzia di stampa governativa Antara facendo il punto sulle conseguenze catastrofiche del devastante terremoto di magnitudo 6.9 che ha letteralmente messo in ginocchio l'isola di Lombok. Il maggior numero di decessi sarebbe stato evidenziato in modo particolare a Kayangan, nella zona settentrionale dell'isola, dove i feriti sono stati 1447 mentre in 165mila risultano ancora essere sfollati. Le stime sono drammatiche, come riporta anche Repubblica.it: ben l'80% degli edifici nella regione settentrionale dell'isola, la più colpita, è andato letteralmente distrutto e sarebbero circa 20mila (su un totale di 200mila persone) coloro che al momento necessitano di assistenza. Molte zone colpite dal terribile sisma della scorsa domenica, non sono ancora state raggiunte dai soccorritori e il timore è che proprio a causa dei detriti e delle frane possano non essere in grado di arrivare in tempo. Al momento, secondo le ultime informazioni, pare che non siano stati segnalati stranieri tra i morti.

TERREMOTO INDONESIA: GIALLO SU NUMERO VITTIME

Proprio sul numero delle vittime del terremoto in Indonesia sembra essersi creato un giallo. Se infatti l'agenzia di stampa governativa Antara ha aggiornato il bilancio a 347 decessi, al momento l'Agenzia regionale per la gestione dei disastri (Bpbd) continua ad insistere su un numero decisamente inferiore, pari a 131 vittime. A Lombok è ancora difficile fare il punto dei danni ma circa 156mila persone sarebbero rimaste senza un tetto sulla testa.  In tanti si sono rifugiati in tende di fortuna o sotto tele cerate che sono state sparse lungo le strade o nei campi di riso. Le autorità locali parlano di decine di migliaia di edifici andati in frantumi a causa del forte sisma. Mentre aumentano le richieste di aiuto, in particolare relative ai rifornimenti di cibo, acqua e medicinali, non può essere trascurato un altro aspetto molto delicato dell'intera situazione, ovvero il trauma psicologico subito da migliaia di persone sopravvissute al sisma. Certamente il momento critico non è ancora stato del tutto superato, come confermato da Sutopo Purwo Nugroho, portavoce dell'agenzia nazionale per le calamità, che ha commentato: "I cadaveri stanno iniziando a puzzare e crediamo che alcune persone sepolte siano ancora vive. È un momento critico". A rendere ulteriormente complicate le operazioni di soccorso restano le strade distrutte e che continuano a rendere impossibile raggiungere i superstiti a nord dell'isola, nella zona più montagnosa, ed a est, dove gli effetti del sisma sono particolarmente evidenti.

© Riproduzione Riservata.