BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Rubriche

IL CASO/ Silvio e Anna, vivere in una Fiat Punto e morire per la nostra indifferenza

Foto: Imagoeconomica Foto: Imagoeconomica

Un buon tema da sociologia spicciola. Il paese, in una crisi di cui non comprendiamo coscientemente la portata, chiede sacrifici, impone tagli pesanti. La quadra non si trova, solo perché ciascuno pensa alle proprie tasche, ai propri “diritti”, che sono in realtà anacronistici privilegi. Si può andare in pensione a 40 anni, in questo paese; si può percepire doppie pensioni; si può protestare e lottare per un campanile, per una bandiera issata sul municipio, cioè per un’identità. Dimenticando che l’identità di un popolo è fatta anche di sensibilità, di accoglienza, di un’appartenenza che ci lega, ci affratella. Finché i poveri sono stranieri, venuti da lontano, e li releghiamo in un profondo sud indifferenziato, possiamo allargare le braccia, emettere  un sospiro, scuotere il capo, dirci l’un l’altro che in fondo hanno poca voglia di lavorare.  Se siamo cresciuti con loro, abbiamo bevuto il caffè raccontandoci la giornata, è altra cosa. E che c’entra la crisi e la manovra economica con la storia dei fratelli Garino? C’entrano, come centra la percezione, confusa, ma umanissima, che rinunciando a qualcosa si può dare un’opportunità a chi non ha più nulla. O ai nostri figli, cui sprezzantemente neghiamo il futuro.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
03/09/2011 - guardiamo in faccia alla realtà (ivan simeone)

Ormai vi è troppa indifferenza in giro. Credo sia giunto il momento di fermarsi un attimo, riflettere, fare tutti un passo indietro e poi rimboccarsi le maniche per dare una nuova speranza a chi è in difficoltà....dobbiamo darci una "svegliata" e tornare con i piedi per terra !!!!

 
02/09/2011 - Grazie (Francesco Giacalone)

Questo articolo mi ha profondamente scosso. Direi come Gaber: "l'appartenenza non l'insieme casuale di persone...l'appartenenza è avere l'altro dentro di se". Questo genera la comunità, ma gli spazi educativi dove nasce questa coscienza sono ormai quasi introvabili.