BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

APPLE/ Mac Book e Mac Book Pro a confronto

Pubblicazione:

macbook2_pcR375_20ott08.jpg

Dopo averli aspettati, averli presentati, averli descritti nelle loro innovative features, è arrivato il momento di mettere a confronto i nuovi Mac Book, e Mac Book Pro , in commercio da una settimana. Primate Labs, produttore del software multipiattaforma per i benchmark Geekbench, ha pubblicato nel proprio blog i risultati di alcuni test comparativi, relativi alle performance dei nuovi MacBook e MacBook Pro introdotti nell’evento del 14 ottobre e ai modelli precedenti al 2008. Siete indecisi tra Mac Book e Mac Book Pro? Il confronto potrà aiutarvi.

 

CPU - I test riguardano le performance della CPU e della memoria, ma non quelle della GPU, la parte che ha ricevuto i miglioramenti più sostanziali rispetto ai modelli precedenti e mostrano un incremento di velocità estremamente limitato (e in alcuni test i modelli precedenti risultano anche più veloci dei nuovi). Ci si sarebbe aspettati, visto l’aumento della velocità del bus (che è stato portato a 1066 MHz) una differenza di performance maggiore, ma i test mostrano che lo scarto tra i nuovi modelli e i precedenti è minimo. Chiaramente i dati riscontrati nei benchmark non rispecchiano necessariamente quanto si può notare in condizioni d’uso reali, tantopiù in caso di programmi in grado di servirsi delle capacità degli acceleratori grafici per migliorare le performance, sgravando la CPU da diversi compiti.

 

Confronto tra Mac Book e Pro  - Ars Techica ha riportato le sue prime considerazioni d’uso, esprimendo impressioni molto positive, in particolareper i MacBook Pro, tanto da ritenerli molto adatti ai videogiochi, che come è noto richiedono performance piuttosto elevate.I prezzi sono quelli del mercato statunitense, ma il discorso può essere facilmente trasposto alle nostre longitudini. La premessa più importante è che il Mac Book da 1099 dollari  è sotto potenziato, mentre i Mac Book Pro  da 2499 dollari  e 2799 dollari sono troppo costosi. Quindi i modelli scelti per la comparazione sono il Mac Book da 1299  dollari  e il Mac Book Pro da 1999 dollari. Questo è semplicemente un Mac Book  nero (anziché bianco) da 1299 dollari con un HDD da 120 GB.

 

Alcuni dati:

 

 

MB

MBP

+/- MBP

CPU

2 GHz

2.16 GHz

+8%

RAM (netta)

944 MB

1024 MB

+8%

RAM Massima

2 GB

3 GB

+50%

HDD (net)

74 GB

111 GB

+50%

Batteria

6 ore

5 ore

-17%

Dimensione schermo

11.3 x 7.1 pollici
28.6 x 17.9 cm

13 x 8.2 pollici
33.2 x 20.7 cm

+16% (larghezza)

Pixel dello schermo

1280 x 800

1440 x 900

+27%

Massimo esterno

1920 x 1200

2560 x 1600

+78%

Altezza

2.8 cm

2.6 cm

-6%

Larghezza

32.5 cm

35.7 cm

+10%

Profondità

22.7 cm

24.3 cm

+7%

Volume

2029 cm³

2247 cm³

+11%

Peso

2.36 kg

2.54 kg

+8%

Prezzo

$1299

$1999

+54%

 

La RAM netta è minore in un Mac Book perché la scheda video consuma circa 80 MByte della RAM di sistema. Oltre a queste differenze percentuali, il MacBook Pro ha alcune caratteristiche uniche, tra cui:

  • Processore grafico separato

  • Opzione schermo opaco

  • connettore DVI e adattatore DVI-to-VGA inclusi

  • Splot Expresscard

  • FireWire 800

  • Sensore della luce ambientale per il settaggio automatico della luminosità dello schermo.

  • Tastiera illuminata.

 

Risultati - Ars Technica arriva dunque alle seguenti conclusioni: sia il MacBook che il MacBook Pro sono ottimi laptop. Il Mac Book è leggermente più trasportabile, mentre il Mac Book Pro è  più veloce; il Pro presenta un processore grafico dedicato ma questo fa diminuire la durata della batteria.
Lo slot Expresscard, il FireWire 800 e la possibilità di equipaggiare con 3 GB la RAM di un Mac Book Pro  è una caratteristica positiva, ma costosa. Si può dire che che il Mac Book si rivela una scelta migliore per coloro che hanno anche un Mac non portatile, ma per chi utilizza solo il laptop, l’investimento sullo schermo e le migliori opzioni di espansione sul Mac Book Pro probabilmente valgono la differenza di prezzo.

 

 



© Riproduzione Riservata.