BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Vista (Microsoft) sarà aggiornato anche in italiano

Pubblicazione:

tastiera_FN1.jpg

Sono più di 570 le correzioni che i tecnici di Redmond hanno creato per aggiornare efficacemente Windows Vista: ci sono ben 60 soluzioni legate agli aspetti multimediali del sistema operativo, 15 per risolvere i problemi inerenti il rilascio dello stesso aggiornamento, 56 per sistemare l'incompatibilità rilevata con periferiche esterne come stampanti, telecamere e macchine fotografiche digitali e addirittura 22 modifiche legate problemi di sicurezza. Per avere tutto questo sul proprio pc è sufficiente collegarsi al web e scaricare gli aggiornamenti, che per la gioia di chi ama i computer ma non l'inglese ora è anche in italiano.

Installare l'aggiornamento - E' possibile scaricare tutto il necessario dal sito di Microsoft, oppure, grazie al Windows Update già installato sul proprio computer. L'azienda consiglia, inoltre, di installare con Windows Update nel caso in cui si debba installare l'SP1 su un singolo PC connesso alla rete, mentre consiglia di usare il Download Center per scaricare ciò che serve all'installazione dell'SP1 su più macchine. On line sono pubblicate istruzioni in italiano per procedere con l'installazione dell'aggiornamento, mentre sul sito di Microsoft è pubblicata la guida in inglese. I link per scaricare i file di aggiornamento sono x86 e x64.

Save Xp - Per questa versione occorre attendere fino al 29 aprile. Microsoft ha recentemente deciso di prolungare la vita a Xp, che pur essendo più vecchio di Vista risulta comunque più rapido e meglio utilizzabile. Pur scomparendo dagli scaffali dei negozi dal 30 di giugno prossimo, Windows XP rimarrà disponibile fino al giugno del 2010. Molti utilizzatori, riuniti dallo slogan "Save Xp" (Salvate Xp) si sono rivelati entusiasti per la proroga che Microsoft ha concesso al loro sistema, il cui aggiornamento numero 3, chiamato SP3, è previsto per il 29 aprile.

(foto Imagoeconomica)


© Riproduzione Riservata.