BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Vuoi smettere di fumare? Prova con un videogioco

Pubblicazione:

sigaretta_FN1.jpg

Dopo gli allenamenti per mantenere in forma il cervello con i vari Brain Training, adesso la console Nintendo DS, tra le più diffuse anche in Italia non solo tra i giovanissimi, ma anche tra la popolazione adulta, sarà il supporto per un game dedicato a chi vuole smettere di fumare. Il gioco sarà in Italia da novembre 2008.

Easyway to stop smoking, ovvero un facile metodo per smettere di fumare – Il videogioco è sviluppato e sarà pubblicato da Ubisoft, azienda leader nello sviluppo di videogiochi, e sarà un'esclusiva per Nintendo DS. Il gioco si basa sul metodo di Allen Carr, il più efficace per chi vuole smettere di giocare. Ora il metodo troverà una dimensione decisamente innovativa: i giocatori potranno partecipare attivamente al game inserendo i dettagli delle loro abitudini e scegliendo il proprio coach personale per affrontare insieme a lui le varie tappe, il giocatore vive un coinvolgimento reale e interattivo con il gioco grazie al quale potrà capire di poter essere felice anche smettendo di fumare. Gli esperti di Ubisoft e del metodo Carr hanno lavorato fianco a fianco per creare un gioco divertente e coinvolgente che esprimesse il metodo di Allen Carr in modo nuovo, dinamico ed efficace.

Il Metodo Allen Carr - Easyway to Stop Smoking, il libro di Allen Carr pubblicato in oltre 50 Paesi, è diventato un best seller internazionale che si affianca ad un’ampia rete di cliniche e centri di assistenza e che ha permesso a oltre 10 milioni di fumatori di abbandonare le sigarette. Il metodo Carr infatti rimuove alcune delle illusioni tipiche dei fumatori, come quella che il fumo fornisca piacere o sostegno, allontana la sensazione di privazione e libera dalla paura di smettere. Le cliniche offrono una garanzia di rimborso completo ma il loro tasso di successo dopo 3 mesi è del 90% mentre studi scientifici indipendenti confermano che anche dopo 12 mesi il tasso di successo è superiore al 50%.

(foto Imagoeconomica)


© Riproduzione Riservata.