BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

INFORMATICA/ I nuovi Intel Core 2 Duo E7x00 entro il 2009: velocità e risparmio energetico

Pubblicazione:

processore_FN1.jpg

Il colosso dell’elettronica e dell’informatica Intel ha presentato una serie di processori Core 2 Duo caratterizzati dall’utilizzo di tecnologia che permette risparmio di energia. Si tratta delle soluzioni Core 2 Duo E8x00 e Core 2 Duo E7x00, dalle caratteristiche architetturali molto simili ma differenziate da alcuni elementi.

 

Analogie e differenze – Nella versione Core 2 Duo E7x00 il quantitativo di cache  L2 passa a 3 Mbytes dai 6 Mbytes delle versioni Core 2 Duo E8x00. Il sito italiano di tecnologia  Hwupgrade illustra bene le caratteristiche dei nuovi processori: la frequenza di bus passa dai 1.333 MHz della prima serie di processori ai 1.066 MHz della seconda. Altra differenza tra le due famiglie di processori è l'assenza, in quelli Core 2 Duo E7x00, delle tecnologie VT e TXT.

 

Costi - La famiglia di processori Intel Core 2 Duo E7x00 vedrà il debutto della cpu Core 2 Duo E7300 dal clock di 2,66 GHz al prezzo di 133 dollari, con un riallineamento a 113 dollari del modello Core 2 Duo E7200. Fatta eccezione per la frequenza di clock resteranno invariate le altre caratteristiche tecniche.

 

Ulteriori evoluzioni - Nel corso del quarto trimestre 2008 Intel presenterà una versione di questi processori ancora più avanzata, con il modello Core 2 Duo E7400. Per questa cpu troveremo frequenza di clock di 2,83 GHz e prezzo al debutto sempre pari a 133 dollari USA, con un conseguente riallineamento verso il basso nei prezzi delle altre cpu. Invariate le altre specifiche tecniche, compreso il TDP massimo che sarà pari a 65 Watt come per le altre versioni di processore Core 2 Duo.

 

Soluzione per risparmiare energia – Curiosando nei blog di esperti di informatica, relativamente al processore uno dei problemi a cui viene garantita maggiore attenzione è il risparmio di energia. L'approccio più ovvio in questo senso è quello di scegliere componenti efficienti, come il chipset della scheda madre, il processore, la grafica integrata o discreta e l'alimentatore. Ancora una volta, efficienza non significa raggiungere i consumi più bassi possibili a qualsiasi costo, ma trovare il giusto compromesso tra prestazioni e consumi . Per esempio, se si devono affrontare programmi molto impegnativi, meglio orientarsi ad un potente processore Dual Core, dopo essersi assicurati che sia la scelta più vantaggiosa, da un punto di vista energetico. Ciò che conta, quindi, è il consumo relativo ad una particolare situazione o soluzione. Risparmiare energia significa abilitare tutti i meccanismi atti a questo scopo, propri di ogni componente (sia caratteristiche intrinseche del componente, sia supporto del sistema operativo), e anche usare i componenti all'interno dei suoi parametri specifici.

 

(Foto Imagoeconomica)


© Riproduzione Riservata.