BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

iPHONE/ iPhonomani VS Anti-iPhone: scoppia la "guerra dei mondi"

Pubblicazione:

Sulla Terra vive il popolo degli “Iphonomani”, così li definisce il Disinformatico, uno dei blog più competenti e irriverenti del mondo dell'informatica e della new technology.

Superato l'empasse del “lo compro/non lo compro”, ora l'attenzione si concentra sulle miriadi di applicazioni che il melafonino è in grado di supprtare.

 

L'applicazione vincente: SMB – Secondo quanto riportato da Melablog.it, pagina virtuale cult per il fandom del mondo Mac, a sopolare sui tochscreen degli iphonomani è Super Monkey Balls, un gioco sviluppato da Sega. La casa produttrice di giochi intramontabili in cantiere il porting su iPhone di molti giochi nati per questa console ed ha confermato di essere già al lavoro su progetti parecchio cool. I dirigenti sono convinti che il mercato del gaming su iPhone diventerà presto estremamente vivace anche in virtù del fatto che, dice, praticamente tutte le società che producono videogiochi, si stanno gettando nel business degli smartphone.

 

Anti-iPhone – Se tra i fan della mela morsicata sopola l'entusiasmo per l'iPhone, c'é chi preferisce stare con i piedi per terra e ridimensionare il fenomeno del melafonino. Come riportato dal Disinformatico, c'è chi ha elencato i dieci migliori motivi tecnici per detestare l'iPhone stessa fotocamera scarsa della versione precedente e niente videoriprese; l'assenza di supporto Flash, per cui le pagine Web hanno spesso dei buchi; messaggistica istantanea praticamente inutilizzabile; costi di roaming proibitivi; incompatibilità con quasi tutti gli auricolari, vivavoce e cuffie stereo Bluetooth; niente copia-e-incolla; niente batteria rimovibile dall'utente; niente MMS. Le ultime due motivazioni sembrano messe un po' per fare cifra tonda: niente guida vocale nel programma di navigazione e le critiche di Apple alla complessità dei sistemi di gestione della posta dei concorrenti, per poi presentarne uno altrettanto complesso.



© Riproduzione Riservata.