BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CELLULARI/ In arrivo il Nokia "tube" il nuovo modello con touch screen

Pubblicazione:

nokia_tubeR375_26sett08.jpg

È attesa per il 2 ottobre la presentazione del nuovo cellulare Nokia dotato di touch screen. Dopo che la casa finlandese, prima produttrice al mondo di telefonini, aveva annunciato più volte nel corso di quest'anno il modello in cantiere, finalmente due fonti del settore hanno riferito alla "Reuters" che la novità verrà mostrata a Londra, settimana prossima, di fronte a una platea di analisti e media.
Un portavoce della società tuttavia non ha voluto commentare la notizia riguardante il nuovo cellulare che si chiamerà "Tube". Ma nel panorama della telefonia la Nokia non fa certo la prima donna, rispetto alla nuova tecnologia: già  altri venditori di telefonini - LG Electronics, Apple e Samsung Electronics - hanno sviluppato numerosi telefonini touch screen negli ultimi due anni, ottenendo una discreta popolarità.
Da parte sua la Nokia punterà tutto sulla convenienza: infatti già a luglio aveva annunciato che il suo primo telefonino touch screen sarebbe costato meno rispetto ai modelli rivali.
La parola d'ordine della casa finlandese deve essere stata «Più touch-screen per tutti», visto che la Nokia sembra voler portare sul mercato più di un cellulare touch-screen, andando a coprire diverse sezioni di mercato con un offerta low-end e high-end, similmente a molti altri player che offrono smartphone touchscreen per tutte le tasche. La Nokia infatti avrebbe inserito il touch screen sulla piattaforma Symbian serie 60 e anche su tutti i cellulari che vanno da quelli entry level fino ai modelli di fascia più alta. Questo potrebbe essere un problema per i produttori di iPhone, visto che i nuovi modelli Nokia avranno lo stesso procedimento touch screen, ma sicuramente con le funzioni in più che si trovano solitamente sui cellulari della casa finlandese.
«Il mercato del touchscreen è ottimo al momento» dichiara un dirigente dell’azienda. «E noi puntiamo ad una situazione dove possiamo coprirne tutti i segmenti, introducendo prodotti sia nella fascia più bassa e economica che in quella high-end con cellulari ricchi di funzionalità tra cui, appunto, uno schermo sensibile al tocco».



© Riproduzione Riservata.