BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TOSHIBA/ Arriva Qosmio X300, agguerrita gamestation

Pubblicazione:

toshiba_qosmio_x300R375_26feb09.jpg

Qosmio X300 di Toshiba non è solo un notebook multimediale, ma soprattutto una fantastica gamestation. Punto forte del nuovo modello è sicuramente il design, che attrae subito l’occhio: interamente prodotto in materiale plastico, alterna il colore rosso al nero, creando un mix di aggressività e stile che ha come diretto obbiettivo un tipo di utenza giovane. L'ampio poggiapolsi è interrotto da un touchpad di discrete dimensioni, sulla cui base sono stati posizionati i due pulsanti di click e il lettore biometrico di impronte digitali. La differenza di superficie tra poggiapolsi e touchpad è stata ottenuta creando tutto ciò che non è sensibile al tocco con un materiale plastico leggermente zigrinato, facilmente identificabile al tatto.
La tastiera, estesa con tanto di pad numerico, può però dare qualche problema: la corsa dei tasti, fondamentale per chi, come il target di questo portatile, con il PC ci gioca spesso e volentieri è troppo corta e in diversi casi il senso di fragilità che si avverte digitando è poco confortevole. Degni di nota i quattro speaker più subwoofer utilizzati nello sviluppo del sistema che consentono, non solo di godere di una migliore esperienza video-ludica, ma al tempo stesso di poter sfruttare il proprio notebook anche per la riproduzione di film senza dover necessariamente appoggiarsi a sistemi di diffusori acustici esterni.
Il lato destro del notebook è caratterizzato dalla presenza di due connessioni USB e i due canonici jack audio per il collegamento di cuffie e microfono. Uno sportello plastico dello stesso colore rosso della scocca nasconde l'accesso alla connessione ethernet e al card reader. Ad aggiungersi al parco connessioni troviamo un regolatore di volume a rotella, a nostro avviso ancora uno dei metodi più efficaci ed immediati per intervenire in modo preciso e veloce sul suono.
Sul lato sinistro Toshiba ha posizionato, oltre allo slot di espansione, un ulteriore porta USB, che fanno salire il computo totale a tre e una connessione eSATA, utile per interfacciare il sistema con hard disk esterni. La possibilità di sfruttare questo nuovo standard consente di avere notevoli vantaggi in termini di performance, soprattutto se paragonato al diffuso USB 2.0.
Da uno sguardo all’interno si comprende come l’obiettivo di Toshiba sia stato quello di combinare il bisogno di potenza che tanto si fa sentire quando si vuole usare il proprio sistema per l'esecuzione di videogiochi di ultima generazione e di ambientazioni 3D complesse.
Questo modello non nasconde le sue doti: è nato per affrontare tutti gli ultimi titoli videoludici, sfruttando un potente motore grafico, un sistema audio progettato da Harman Kardon, uno dei maggiori produttori a livello mondiale, e un processore Intel estremamente performante.



© Riproduzione Riservata.