BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

APPLE/ Safari 4 (beta) è già il miglior browser del web. Explorer, Chrome e Firefox al palo?

Pubblicazione:

SafariLogo_R375.jpg

Apple ha recentemente rilasciato la versione beta di Safari 4 che si preannuncia come il più veloce browser web di tutti i tempi introducendo numerose novità, dalle preview dei siti più visitati al supporto dei nuovi standard html5 e css 3.

 

Come si legge dalla home page della Apple, questa volta i programmatori sono partiti dall'idea di navigabilità di un browser e non dal design, realizzando un browser leggero e dall'elevata usabilità, capace di dare una nuova impostazione al concetto di web.

 

Come già detto Safari 4 beta supporta molti nuovi standard per il web: html 5, CSS 3, ARIA e l'ultima versione dello standard per Javascript (ECMA 262 Versione 3) dando la possibilità ai programmatori web di sfruttare appieno nuovi effetti per le loro pagine web come le animazioni dei css e molto altro.

 

La prima cosa che colpisce aprendo Safari 4 Beta è l'effetto di anteprima dei siti più visti: basandosi sulle statistiche dei siti più visitati, Safari 4 beta realizza una schermata che va da un minimo di 6 fino ad un massimo di 24 pannelli contenenti le preview dei siti.

 

La possibilità di poter fissare sullo schermo alcuni siti come preferiti e poterli ordinare utilizzando un semplice drag 'n drop rende questa novità un elemento indispensabile per tutti quegli utenti che fanno della funzione di bookmark uno strumento base per la loro navigazione.

 

Altra innovazione degna di nota è l'inserimento dei tab delle pagine all'interno della finestra di visualizzazione al posto del titolo del browser aumentando l'area di visualizzazione delle pagine web mantenendo la possibilità di trascinare i tab per ordinarli secondo la propria necessità.

 

Riprendendo lo stile Iphone e Ipod touch, safari 4 beta introduce inoltre un motore di ricerca basato sulla storia dei siti visti precedentemente visualizzandoli con una serie di preview da sfogliare. Molte volte può capitare di non ricordarsi il nome di un sito, ma di ricordarne lo stile grafico: grazie a questo sistema di ricerca, trovare i vecchi link non sarà più un problema.

 

Safari 4 Beta è inoltre compatibile con lo standard Acid 2 ed è l'unico attualmente ad essere compatibile al 100% con lo standard Acid 3. Progettato dal Web Standards Project, I test Acid determinano se un browser web è compatibile o meno con i nuovi standard di Internet. Acid 2 testa la compatibilità con le nuove feature degli standard HTML, CSS e PNG, mentre Acid 3 aggiunge ai test della precedente versione anche la compatibilità con gli standard Javascript, XML e SVG. Dai test comparativi (Fonte Apple) Safari 4 Beta è ben al di sotto dei tempi di caricamento di tutti gli altri browser in commercio sia per velocità nel caricamento delle pagine HTML sia nel caricamento delle funzioni Javascript, quest'ultimo reso possibile grazie al nuovo motore che promette di essere più veloce di ben 6 volte rispetto agli altri motori utilizzati dagli altri browser

 

Conclusioni Sarebbe impossibile descrivere tutte le 150 le novità introdotte in Safari 4 beta, ma in effetti dal suo utilizzo di nota subito la differenza tra il vecchio ed il nuovo; i risultati dei test sono estremamente positivi (anche se personalmente i test di Acid 3 hanno dato una compatibilità del 99% e non 100% come sostiene Apple), e le pagine vengono caricate in modo uniforme e soprattutto in tempi più brevi rispetto a prima.

 

Come tutte le cose nuove però per poter vedere effettivamente le vere potenzialità di questo browser bisognerà aspettare un po' di tempo, e dipenderà soprattutto dall'integrazione e dall'utilizzo dei nuovi standard all'interno dei siti web che abitualmente si utilizzano, ma resta comunque il fatto che Safari 4 potrebbe realmente fare un notevole salto di qualità e portare ad una nuova generazione di browser di un livello che finora non si era visto.

 

(Giovanni Possemato - Bitflow)

 

TUTTI I RISULTATI DEI TEST

 

 

 

 

 

 



© Riproduzione Riservata.