BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

APPLE/ Il blogger: guardate attentamente dentro l’iPhone e l’iPad. Scoprirete che…

Pubblicazione:

apple_magic_mouseR375_28ott09.jpg

Il famoso Think Different era quindi una “bufala”? Correva l'anno 2007, tra lo stupore di un pubblico di altri tempi, Steve estrasse dal “velo di rumors” il rivoluzionario iPhone, con un'interfaccia mai vista, un form-factor bizzarro, una sorta di evoluzione dell'LG Prada, e un'ignoto tasto Home: aveva un processore ARM. IPhone era ed è stato sino ad oggi il vero Mac del futuro per Apple: dentro una scocca di policarbonato monocromatica, batte proprio un processore ARM, la stessa architettura degli ormai “orfani” PowerPC.

 
Il “vecchio” con il nuovo, è stato un mix vincente. Apple ebbe sin da subito un naturale controllo sull'intera piattaforma, sulle azioni da compiere e sulle restrizioni da attuare, il tutto venne perfezionato di anno in anno sino ad arrivare all'attuale iPhone 3GS con una velocità di clock pari a 800 Ghz (ridotta a 600), ed un'affinità con l'OS impareggiabile rispetto alle altre aziende produttrici di Smartphone.

 

Ora abbiamo un Sistema Operativo con tanto di Store, Spotlight, e supporto per gli accessori esterni, mosso da un “cuore” RISC, per gli “amici” ARM Cortex A8, per i nostalgici semplicemente ARM. La fluidità di iPhone deriva dall'esperienza maturata su Mac, da un'”empatia” tra hardware e software e un sapiente dosaggio dei due: la stessa che darà vita a iPad.

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >