BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

YOUTUBE/ Il black cout costa salato alle case discografiche

Pubblicazione:

youtube_R375.jpg

YOUTUBE BLACK OUT LE PERDITE DELLA MUSICA - Le due ore di black out in cui è caduto ieri YouTube costano caro. Uno studio della rivista “Billboard” ha fatto i conti in tasca. Il 30% dei video cliccati sul sito sono di carattere musicale. Il che corrisponde a circa 29,3 milioni di clic al giorno. Questo panorama di visite è diviso principalmente tra tre grandi gruppi discografici (la Vevo, apparetenente alla Sony, 14 milioni; Warner 9 e 3 milioni e la EMI 6).

Ogni video streaming costerebbe, anche se poi non a tutti è possibile applicare il pagamento, 0,65 centesimi di dollaro, con un fatturato giornaliero pari a 190 mila dollari ipotizzabili. Ovviamente il traffico delle visite varia a seconda della giornata e dell’orario della singola giornata, ma si può arrivare a suddetta cifra calcolando la media annuale.


CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO



  PAG. SUCC. >