BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GOOGLE/ Cloud Sql sfida Oracle Public Cloud

Pubblicazione:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

Google accetta la sfida e in sole 24 ore risponde ad Oracle, la società di Larry Ellison, il terzo uomo più ricco d’America, che ha appena lanciato il proprio servizio di Public Cloud, “Oracle Public Cloud”. Si tratta di una serie di servizi integrati che consente, abbonandosi, si accedere a Oracle Fusione Applications, Oracle Fusion Middleware e Oracle Database. Per Big G ha risposto Navneet Joneja, uno dei responsabili, che ha presentato Cloud SQL, Si tratta di di un progetto che consente ai programmatori come agli utenti di poter interagire con formati di database più noti, una risorsa online che, al momento, mancava all’azienda del motore di ricerca più famoso al mondo. Nel servizio di Google, come in tutti i servizi cloud, tutte le operazioni necessarie saranno realizzare dallo stesso sito. Naveet ha sottolineato come, tra i vantaggi del servizio offerto, vi sia la sincronizzazione e la replica dei dati dell’utente su più macchine in modo da evitare perdite di dati. Il sistema che c’è alla base del Cloud SQL è App Engine. Si tratta della piattaforma di hosting e di sviluppo del colosso del’high tech. Consente di gestire applicazioni a traffico web elevato senza doverne gestire la relativa struttura.

C’è attesa, nel frattempo, per la presentazione Nexus Prime e di Android 4.0 Ice Cream Sandwich, in calendario domani ma rimandata per la morte di Steve Jobs. Google e Samsung non hanno ritenuto, infatti, conveniente né di buon gusto, lanciare il proprio nuovo prodotto sul mercato, proprio nei giorni in cui il rivale di sempre se n’è andato. «Samsung e Google hanno deciso di posticipare l’annuncio del nuovo prodotto. Ci siamo trovati d’accordo sul fatto che non sia il momento giusto per una presentazione. La nuova data sarà presto comunicata», hanno dichiarato le aziende. Frattempo, le indiscrezioni sul Samsung Nexus Prime raccontano di un dispositivo dotato di uno schermo da 4,65 pollici Super AMOLED con risoluzione 1280x720 pixel. Sullo smartphon inoltre, dovrebbe girare un processore TI OMAP 4460 dual core Cortex A9 da 1,2GHz, con 32GB di memoria interna e 1 di Ram. 



  PAG. SUCC. >