BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SOCIAL NETWORK/ Un 19enne crea un worm di Facebook e Zuckerberg lo assume

Pubblicazione:

Mark Zuckerberg  Mark Zuckerberg
<< Prima pagina

MESSAGGIO DI MOSKOVITZ - E aggiunge l’ex hacker: «Con il senno di poi, abbiamo pensato che avremmo potuto diffondere il worm il più possibile, senza nessun sintomo visibile. Ma all’epoca confidavo molto nel fatto che Facebook avrebbe identificato il vettore del virus prima che riuscisse ad andare molto lontano, e quindi volevo vedere il maggior numero possibile di profili con il foglio di stile personalizzato». Questa ingenuità fece sì che il suo account fosse individuato da Facebook. Presto Putnam ricevette un messaggio privato sulla sua casella personale di Facebook dal cofondatore Dustin Moskovitz. «Il fatto che conoscesse la mia identità per me non fu una grande sorpresa, dal momento che l’interazione del worm con il mio account era scontata. Anzi eravamo arrivati a fornire delle informazioni su come contattarci».

 

«MOLTO DIVERTENTE» - E nel messaggio di Moskovitz era scritto più o meno: «Hey, tutto questo è divertente, ma sembrerebbe che tu stia cancellando le informazioni sui contatti dai profili degli utenti quando il worm si replica nuovamente. E questo non è bello». Fu l’inizio di una lunga serie di botta e risposta tra Chris e Dustin, nel corso del quale l’hacker spiegò a Moskovitz il worm nei dettagli e altri punti deboli che aveva identificato nel social network. I due continuarono a scambiarsi informazioni su Facebook per circa un mese.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >