BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SOCIAL NETWORK/ Un 19enne crea un worm di Facebook e Zuckerberg lo assume

Pubblicazione:

Mark Zuckerberg  Mark Zuckerberg

PAURA DELLA POLIZIA - Come racconta sempre Putnam, «all’epoca stavo mi stavo abbastanza annoiando del college alla Georgia Southern University e volevo davvero trasferirmi nella Silicon Valley. Nel gennaio 2006 un amico di San Francisco mi propose di fare un colloquio nella sua azienda, e questa sembrava una grande opportunità per trasferirmi. Lo raccontai a Dustin, e lui mi offrì immediatamente di fare un colloquio nella sede Facebook». Alcuni mesi prima, un teenager aveva creato un worm contro MySpace, e il social network gli aveva promesso di assumerlo, ma al momento del colloquio lo aveva fatto arrestare. Pur temendo di fare la stessa fine, Chris però decise lo stesso di correre il rischio: «Fu tutto tranquillo fino a che mi trovai di fronte alla sede di Facebook a Palo Alto. Ma arrivato a quel punto, iniziai a temere che non appena fossi stato dentro avrebbero cambiato atteggiamento».

 

ASSUNTO A PALO ALTO - E prosegue Putnam: «Salii al secondo piano dove dovevo incontrarmi con Dustin, la porta si aprì e trovai Moskovitz – e non i poliziotti – in piedi di fronte a me. Per me fu un enorme sollievo, e svanito quel timore il colloquio in confronto fu una passeggiata». Chris fu assunto e iniziò a lavorare per Facebook pochi giorni dopo il colloquio. E conclude l’ex hacker: «Sarò sempre grato a Facebook per essere stato così comprensivo nei miei confronti. E’ una delle cose che davvero distingue il social network, grazie alla sua passione per gli ingegneri stravaganti e con un passato da hacker».

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.