BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IPHONE/ Il Vaticano: "L'applicazione per confessarsi non è valida"

Pubblicazione:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

IPHONE VATICANO CONFESSIONI - Il fedele non può confessare in nessun modo i suoi peccati all'iPhone. Lo sottolinea il direttore della sala stampa vaticana, padre Federico Lombardi: "Il sacramento della Penitenza richiede necessariamente il rapporto di dialogo personale tra il penitente e il confessore, e l'assoluzione da parte del confessore presente". Non solo l'iPhone non può essere ricettore della confessione, ma soprattutto non può assolvere il peccatore. Al di là dell'evidenza dell'impossibile digitalizzazione di un sacramento, un algoritmo in grado di proporre penitenze circostanziate è al momento impensabile. Il rapporto con la figura del confessore è irrinunciabile.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.