BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NINTENDO Arriva la nuova console Wii 2

Pubblicazione:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

Natale con la nuova console Wii 2? Sembra di sì, anche se Nintendo non si sbilancia e dice che forse potrebbe arrivare a inizio 2012. La notizia sicura è che la nuova console sarà presentata il prossimo 7 giugno a Los Angeles durante l'Electronic Entertainment Expo (E3), quella che è considerata la maggior fiera dedicata ai video game al mondo. "Preferiamo svelare tutti i dettagli della nuova console all'E3, così che la si possa provare direttamente", ha confermato Satoru Iwata, amministratore delegato della Nintendo. Si sa anche qual è il nome in codice della console, e cioè "Project caffè" e che dietro alla nuova Wii 2 c'è ancora Shigeru Miyamoto, "padre" di Super Mario e mente della Nintendo. Insomma l'attesa comincia a farsi frenetica. Sarà in grado di sbaragliare la concorrenza della Xbox 360 della Microsoft e della PlayStation 3 della Sony? C'è da crederci. Dalle notizie trapelate in anteprima, la Wii 2 avrà un processore a tre core della Ibm più potente di quello della Xbox; una scheda grafica Ati basata un chip Rv770 superiore in prestazioni alla nVidia 7800 della PlayStation 3, un controller con schermo tattile da sei pollici. C'è chi dice che avrà anche il blu ray, e quasi certamente la capacità di produrre grafica in alta definizione con il 3d incluso. Il costo dovrebbe aggirarsi tra i 300 e i 400 euro. La Wii, uscita in commercio a fine 2006, ha venduto circa 90 milioni di esemplari in tutto il mondo, una cifra che ha lasciato nella polvere gli altri concorrenti. Anche se nell'ultimo periodo le vendite non hanno avuto lo stesso effetto: una cifra pari a 15 milioni nell'ultimo anno rispetto ai 20 dell'anno precedente. Stiamo parlando di un calo degli utili pari a meno il 66%. Mica bruscolini. Ecco infatti le cifre esatte: i profitti netti sono pari a 77,6 miliardi di yen (quasi 650 milioni di euro), contro i 228,6 miliardi dell'esercizio precedente, mentre i ricavi sono scesi del 29,3%, a 1.014 miliardi. E' ovvio che la Nintendo si aspetti molto dalla nuova Wii, qualcosa che possa invertire le tendenze del mercato. Nintendo ovviamente non soffre tanto i diretti concorrenti del settore, quanto l'arrivo di sempre nuovi e più innovativi tablet e smartphone.



  PAG. SUCC. >