BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FACEBOOK/ Zuckerberg presenta Open Graph e Ticker alla F8 Conference

Pubblicazione:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

Mark Zuckerberg, numero uno e fondatore di Facebook, nel corso della F8 Conference  di San Francisco ha presentato Open Graph. Ovvero, la «cosa più innovativa mai vista sul web», stando alle sue parole. «Open Graph e Ticker, che ne fa parte, permetterà di fare diventare il proprio profilo ancora più sociale». La nuova funzione consentirà di cambiare contenuti o vedere film, programmi tv, o ascoltare musica contemporaneamente ai propri amici in linea, grazie ad una serie di accordi con compagnie leader del settore come Spotify, Hulu e Netflix. «Sarà come fare un party davanti alla televisione del proprio appartamento» ha aggiunto Zuckerberg.

Timeline è un’altra delle parole chiave della rivoluzione di Facebook presentata a San Francisco. In pratica, come ha spiegato il fondatore, rappresenta uno «sguardo profondo» della vita dell’utente sul social network. In sostanza, la pagina personale diventa come il proprio sito internet. In una porzione dello schermo appariranno gli eventi principali della vita dell’utente, in un’altra, a lato, quelli collaterali. Questi ultimi potranno essere raggruppati in colonne e sezioni.

Tra le altre applicazioni presentate, quelle in grado di connettere e ottimizzare la sintonizzazione della propria pagina di Facebook con i propri smartphone. L’app è stata sviluppata assieme a Nike e consentirà di aggiornare al volo le proprie attività sportive. «Alla fine di un anno – ha detto Zuckerberg - avrò il quadro completo delle mia attività fisica e del mio allenamento».

Per il momento i cambiamenti riguardano solo la versione inglese del sito. In alto a destra si trova un menù "ticker", che indica cosa stiano facendo i propri amici in tempo reale. Ci sono, inoltre, una serie di aggiustamenti grafici che, come di consueto, hanno scatenato le proteste di parte degli utenti del sociale network. Altra aggiunta fondamentale, la rimozione del limite di cinquecento caratteri per gli aggiornamenti di stato che, adesso, passa a cinquemila. La funzione poke, il "pizzico", infine, viene derubricata, relegata in un menù a tendina situato all’interno delle pagine dei profili.

 

 

 



  PAG. SUCC. >