BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RIM/ Il gruppo canadese lancia il BlackBerry Mobile Fusion per uscire dalla crisi

Pubblicazione:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

Dopo il recente annuncio della trimestrale chiusa in perdita, con un calo dei ricavi del 25% anno su anno, l’azienda canadese Research in Motion cerca una efficace risposta alla poderosa avanzata di Apple e Andoid, che in poco tempo hanno scalzato la Blackberry da quelle posizioni dove prima poteva dichiararsi leader incontrastata. In attesa quindi del nuovo sistema operativo Blackberry 10, che tra non molto verrà reso noto, la Rim punta adesso sul cosiddetto Mobile Fusion, uno strumento con cui amministratori IT aziendali possono incorporare dispositivi Android e iOs all’interno del Blackbery, oltre ovviamente a tablet, smartphone di Rim. Mobile Fusion è attualmente scaricabile gratuitamente, con un costo licenza di 99 dollari per utente e, come quanto dichiarato da Alan Panezic, vice presidente e enterprise product management and marketing di Research In Motion, «per aziende e amministrazioni la gestione di diversi dispositivi mobili è complessa. Le aziende affrontano una crescente pressione per permettere ai propri dipendenti di utilizzare i loro device personali anche al lavoro. Rim, leader mondiale nel settore dell’enterprise mobility, offre una soluzione specifica per soddisfare questa richiesta e aumentare la produttività». Ecco quindi, continua a spiegare Alan Panezic, che «BlackBerry Mobile Fusion consente alle aziende di gestire ambienti mobile misti nel modo più sicuro, semplice, economico ed efficiente possibile. Questo significa che le imprese e le amministrazioni pubbliche non devono per forza scendere a uno standard più basso di sicurezza per gestire i dispositivi di cui hanno bisogno». Rim continua quindi la durissima battaglia contro Apple e Google che continuano ad avanzare lasciando sempre più indietro i concorrenti e conquistando sempre più quote di mercato. E i risultati trimestrali recentemente diffusi dall’azienda canadese che produce il Blackberry dimostrano il periodo di grande crisi che sta attraversando: dati alla mano, infatti, il giro d’affari del gruppo ha fatto registrare una contrazione del 25% a 4,19 miliardi, contro i 5,6 dello stesso periodo dell’anno precedente. 



  PAG. SUCC. >