BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CES 2013/ La tv 3D è ormai obsoleta, mentre si fanno strada i tablet low cost

Pubblicazione:

Una delle novità presentate al CES 2013 di Las Vegas  Una delle novità presentate al CES 2013 di Las Vegas

Passiamo ai tablet, che stanno conquistando il nostro mercato, ma le novità presentate a livello mondiale sono poche. A far brillare gli occhi ai visitatori ci ha pensato Panasonic con il suo tablet da 20" ed una risoluzione di 4K: ma è solo un prototipo e i rumors ci avvertono che difficilmente vedrà la luce. L’obiettivo degli sviluppatori sembra infatti ora concentrato sull’abbattimento dei costi, rendendo così i tablet più accessibili e ampliandone quindi il mercato. In questa linea Acer ha presentato Iconia B1-A71, 7 pollici per un tablet low cost: 150 dollari. Prezzo sempre contenuto anche se superiore (249 dollari) per un’altra novità, l’Archos 97 Titanium HD con processore dual core e display retina (il medesimo di iPad di terza e quarta generazione). La palma di miglior tablet dell’esposizione va però a Vizio 10 con Tegra 4, Android Jelly Bean 4.2 e display retina, che purtroppo non sembra però destinato ad approdare sul mercato europeo.

Ultimo, ma non per importanza, settore analizzato, quello dei televisori. Il 3D, che aveva suscitato grande interesse nelle scorse edizioni del Ces, non ha avuto quel seguito che ci si aspettava e, ormai snobbato dai produttori, sta diventando una tecnologia obsoleta e invadente. Nonostante tutto, però, Toshiba persevera nella produzione di 3D autostereoscopico, ma i prezzi fuori dal mercato e le prestazioni il più delle volte dubbie hanno lasciato non pochi nodi da sciogliere ai possibili acquirenti. Per i televisori quindi la parola d’ordine a Las Vegas è stata OLED insieme all'ultra HD che sposta i limiti della risoluzione. Samsung ha presentato il suo OLED da 85" con risoluzione 4K, 3D ed il processore quad-core a sostenimento della piattaforma di Smart TV sempre più fluida e funzionale. Anche LG ha regalato agli spettatori il suo OLED da 55" con schermo curvo: per marzo sono attesi i primi prodotti con risoluzione 4K, ma non saranno certo alla portata di tutti, considerto che i prezzi oscilleranno tra gli 8mila e i 12mila euro. Anche Panasonic è entrata in competizione, con i suoi OLED 4K spessi poco più di un centimetro e realizzati con processi di stampa 3D, volti ad abbattere i costi di produzione e rendere i nuovi televisori accessibili a tutti, o quasi. Infine Toshiba, che per ora non ha abbracciato l'OLED ma ha pronta la produzione di televisori 4K. Tecnologia avanzata, quindi, quella OLED 4K, ma, vista anche l’assenza ad oggi di prodotti con risoluzione 4K nativa, usufruibile ancora per molto tempo solo da una élite di facoltosi acquirenti. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.