BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IWATCH/ Apple, problemi per la registrazione del marchio in Europa e Stati Uniti

Pubblicazione:

iWatch di Apple  iWatch di Apple

Il fantomatico smartwatch della mela è pronto a fare il suo esordio. Negli ultimi giorni, la società con Sede a Cupertino ha registrato il marchio in diversi paesi del mondo tra cui Giappone, Taiwan e Messico, a conferma di quanto sia intenzionata ad entrare nell'ottica di produrre un device da polso nei prossimi mesi. Ciò nonostante, la registrazione del marchio iWatch potrebbe essere più difficile del previsto in Europa e Stati Uniti, dove sono recentemente emersi dei problemi in tal senso. Per quanto concerne gli USA, la piccola e sconosciuta OMG! Software sta attualmente attuando una raccolta fondi per la creazione di uno smartwatch proprio con il nome di iWatch, ma a quanto pare le cose non vanno per il verso giusto, con un guadagno totale di appena 1.400 dollari a fronte di una richiesta di 100.000. L'impressione è che la società, attualmente sviluppatrice di smartphone di fascia bassa, abbia in qualche modo fiutato l'affare per registrare il marchio e sfruttare la causa con Apple per arricchirsi e farsi pubblicità. Proprio così, l'azienda di Cupertino potrebbe intavolare una trattativa con la OMG! Electronics, sborsando non pochi milioni per sistemare la fastidiosa faccenda. In Europa la situazione appare decisamente differente: la britannica Probendi Inc. ha registrato il marchio comunitario iWatch e ciò significa che l'azienda possiede il diritto di utilizzare tale nome in tutti i paesi dell'Unione Europea. Il nome iWatch verrà utilizzato dall'azienda di servizi di comunicazione per un'app che invia audio, video e posizione in tempo reale alla piattaforma di sicurezza governativa. Coinvolta anche l'Italia: l'azienda dell'oltremanica ha infatti utilizzato un indirizzo della sede italiana per la registrazione del marchio, che detiene da cinque anni a questa parte, diversi anni prima che si iniziasse a parlare di smartwatch griffati Apple quindi. Tuttavia, l'azienda statunitense non dovrebbe avere grossi problemi in tal senso, poiché si tratta di prodotti differenti e di conseguenza appartenenti a diverse categorie.     



© Riproduzione Riservata.