BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DOREMI/ Il braccialetto intelligente che aiuta gli anziani: come funziona?

Pubblicazione:

foto: Infophoto  foto: Infophoto

Arriva da Pisa il braccialetto intelligente dedicato agli anziani. Si chiama Doremi, acronimo di Decrease of cOgnitive decline, malnutRition and sedEntariness by elderly empowerment in lifestyle Management and social Inclusion, ed è un progetto europeo. "Con Doremi viene monitorata una giornata tipica, nella quale un utente segue le prescrizioni di un protocollo denominato 'Active Aging Lifestyle Protocol' - spiega Stefano Chessa, ricercatore del dipartimento di Informatica - Il protocollo consiste nel rispettare una dieta personalizzata e nell'eseguire alcuni esercizi fisici e cognitivi”. Quindi tutto viene registrato: “Le azioni dell'utente sono registrate in modo costante e discreto da un certo numero di sensori: in particolare, l'utente indossa un braccialetto in grado di contare i passi e di misurare il battito cardiaco e la temperatura, mentre altri sensori in casa tengono traccia della posizione dell'utente e della presenza di ospiti in casa, e un tappeto intelligente misura il peso e l'equilibrio". Le informazioni raccolte vengono poi usate per valutare il miglioramento progressivo delle capacità fisiche e cognitive dell’anziano e per evitare deviazioni per le quali potrebbe servire l’intervento dei medici. "D'altra parte, Doremi esegue questi compiti in modo automatico e poco invasivo e deve pertanto svolgere questo compito utilizzando solo semplici parametri, quali movimenti del braccialetto, battito cardiaco o posizione che non danno indicazioni esplicite sui progressi complessivi - continua Chessa - Il compito di noi ricercatori del dipartimento di Informatica è proprio quello di stabilire un collegamento tra questi dati elementari e le prestazioni e attività dell'utente". (Serena Marotta)



© Riproduzione Riservata.