BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Intel/ Il futuro è negli hard disk SSD NVM (non-volatile-memory)

Pubblicazione:

Intel SSD NAND flash  Intel SSD NAND flash

Intel è certamente un'azienda rivoluzionaria nel suo campo di ricerca, non si dedica solo ai processori ma a vari tipi di tecnologie: la sua scommessa ora sono gli SSD NVM Express

Se dovessimo immaginare il futuro di Intel, lo vedremmo tutto collocato nell’ottimizzazione e nella realizzazione di nuove soluzioni per processori (oramai standard per PC e Mac), per rendere quelli “mobile” meno esosi di batteria (una lotta vinta ormai dall’archittettura ARM, adottata ormai da tutti gli smartphone e i tablet), o studiare nuove soluzioni tecnologiche per nuove tipologie di dispositivi. No, il futuro di Intel -forse- si concentrerà in gran parte (oltre che alla consueta ricerca) nella rivoluzione delle memorie SSD, un business sicuramente più redditizio (considerato che PC, Mac, Laptop, Ultrabook, Tablet e Smartphone ora le montano di serie), e che ha più bisogno di una vera sterzata prestazionale. Nonostante le memorie SSD (allo stato solido) siano estremamente più resistenti e veloci rispetto ai comuni (e vetusti) hard disk meccanici, mancano ancora di un’ottimizzazione per renderle più pratiche, interoperabili tra diversi dispositivi e soprattutto eliminare “i blocchi” che le rallentano e non le sfruttano al massimo del loro potenziale. Intel si concentrerà quindi sulle memorie SSD con sistema NVMe (con memoria non volatile, e sistema di "aggancio" simile a quello dei Mac Pro), che potranno essere adattate alle diverse forme degli alloggiamenti nei dispositivi, avranno un ciclo di vita più lungo e prestazioni incredibilmente maggiori grazie alla maggiore ampiezza di banda. In futuro l’NVM Solutions Group e Intel prevedono salti prestazionali 500 volte maggiori rispetto alle attuali memorie allo stato solido. 


< br/>
© Riproduzione Riservata.