BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Rubriche

NOVA TERRA/ Liberi di educare per educare alla libertà

Il 14 novembre è stata inaugurata la nuova sede della Nova Terra, primaria e secondaria di primo grado. Il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, ha tagliato il nastro

novR375_30nov09.jpg(Foto)

Il 14 novembre è stata inaugurata la nuova sede della Nova Terra (primaria e secondaria di primo grado). Il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, ha tagliato il fatidico nastro e dopo una visita nelle classi, preparate per l’Open Day, si è così espresso davanti a più di 400 convenuti:

«La scuola è il luogo eccezionale in cui si introducono i ragazzi al senso della vita. Oggi ho trovato bambini sorprendenti, prontissimi a rispondere alle sollecitazioni degli adulti. Si vede che c'è dietro un lavoro educativo importante che nasce dal desiderio di educare in un certo modo i propri figli e di mettersi continuamente in gioco».

Tutto è stato inaspettato: la presenza delle personalità invitate (il Sottosegretario all’istruzione Valentina Aprea, il Vicepresidente della Camera Maurizio Lupi, il Presidente del Consiglio Provinciale Bruno Dapei), i saluti arrivati dal Ministro Gelmini e da don Julian Carron fino alle decine di volti nuovi venuti a conoscere l’esperienza della Nova Terra. E poi i giornali, nazionali e locali, i siti internet, perfino il TG5.

Ma ancor più sorprendente è stata la partecipazione e il clima che si è respirato, di familiarità, di simpatia reale per l’opera, scoprendo un luogo dove ciascuno può dire “io” e nella consapevolezza che è stato davvero un miracolo essere arrivati fino a qui.

Un miracolo per questa storia che dura da 30 anni, una storia fatta di nomi e cognomi e volti precisi, frutto di un lavoro e di una passione: una passione per l’educazione, cioè per la vita.

La passione di chi ha cominciato nel 1979, ospitati dalla Parrocchia di S.Adele, che ha permesso alla scuola di esistere e di crescere in questi 29 anni nella storica vecchia sede.

La passione di alcuni amici che si sono trovati a fare i gestori e quella di chi ogni giorno lavora nella nostra scuola e che ha a cuore la vita dei nostri ragazzi

La passione dei genitori che ce li affidano e ai quali è bastata una mail per rispondere sì alla richiesta di aiuto per sistemare i nuovi arredi e per preparare la giornata dell’inaugurazione.