BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LA STORIA/ Il tappo che fa brindare il made in Italy

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Le foreste di sughero, dette “sugherete”, costituiscono un habitat ideale per diverse varietà di animali e diverse specie di volatili. Sono infatti uno dei migliori esempi di biodiversità mediterranea, ambientale ed ecologica e hanno un ruolo molto importante per la lotta alla desertificazione a favore dello sviluppo sostenibile. La quercia da sughero ha un ruolo molto importante nel processo di protezione del pianeta dal surriscaldamento globale in quanto non solo produce e rilascia ossigeno con la fotosintesi, ma intrappola CO2 grazie alla particolare composizione strutturale del sughero. Oltre alla valenza ambientale, quindi, le sugherete sono fonte di materia prima per un importante settore dell’economia del Mediterraneo, vale a dire la produzione di tappi di sughero.

 

Quando è iniziata la vostra attività?

 

La storia e l’attività dell’azienda iniziano a Tempio Pausania negli anni Quaranta a opera di mio nonno paterno. Nel 1980, a seguito di diversi ampliamenti strutturali e tecnologici, sempre a Tempio Pausania nasce il Sugherificio Ganau S.p.A., società a carattere familiare, mentre dopo gli anni Novanta l’azienda cresce notevolmente, sia dal punto di vista strutturale che commerciale.

 

Attraverso quali passaggi?

 

Nel 1991 viene acquistata la Subersarda S.p.A., società che si occupa della produzione di pannelli isolanti per l’edilizia e prodotti termoacustici in sughero, e nel 1992 anche un’azienda in California (la Italcork, Inc. oggi Ganau America Inc.) che si occupa della vendita di prodotti enologici nel mercato americano. Nel 2001 viene poi fondata Ganau France S.A., a Reims in Francia, spostandosi nel 2006 a Epernay, nel cuore della produzione dello Champagne. Oggi Ganau France opera anche nella zona di Bordeaux con una sede secondaria e si occupa della commercializzazione di tappi per vini fermi. Infine, nel 2003 in Portogallo, a Montijo, una città nei pressi di Lisbona, viene costituita un’altra azienda, la Ganau Portugal S.A., società che fino al 2010 si occupa dell’acquisto delle materia prima in Portogallo. Un altro passaggio importante è avvenuto l’anno scorso

 

Ce lo racconti

 

Dopo la costruzione di un nuovo stabilimento dotato di impianti tecnologicamente all’avanguardia, la Ganau Portugal ha iniziato la produzione industriale fornendo un importante supporto nella produzione di semilavorati (granina di sughero, tappi e rondelle di sughero) utilizzati in Italia dalla casa madre per la realizzazione di tappi di diverse tipologie e commercializzati in Italia, Francia, America, Cile, Argentina, Canada e nei più importanti mercati di produzione di prodotti enologici fornendo tutte le più prestigiose case vinicole.

 

Com’è cambiato il mercato dei tappi di sughero nel corso del tempo?



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >