BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LA STORIA/ L’imprenditore che con gli elefanti sfida i mulini a vento olandesi

Pubblicazione:

Un mulino a vento  Un mulino a vento

Attiva da 93 anni, grazie a quattro generazioni che si sono tramandate i “segreti” del mestiere, dal 1919 la Corà Domenico & Figli è una società leader nel settore della lavorazione del legno. Presente in modo capillare nel continente africano, l’azienda con sede ad Altavilla Vicentina opera anche in Cina, Bosnia e Romania. Il legno di Okoumé proveniente dal continente nero è molto utilizzato soprattutto per impermeabilizzare le case olandesi lungo i fiordi. Ilsussidiario.net ha intervistato Stefano Corà, presidente di Corà Legnami.

 

Come è nata la vostra azienda e come si è specializzata nel tempo?

 

La nostra azienda nasce nel 1919 a opera di Domenico Corà che, al termine della Prima guerra mondiale, inizia l'attività di prima trasformazione e rivendita di legname. Negli anni ‘50 e ‘60 l’attività conosce una forte espansione con l'ampliamento dei prodotti a disposizione e l'approvvigionamento dai Paesi africani e asiatici di legnami tropicali pregiati. Negli anni ‘80 si smette l'attività industriale e si amplia la presenza commerciale in Italia attraverso l’apertura di depositi e filiali, culminando con l'acquisizione della Gardino di Genova e la Fratelli Feltrinelli di Milano alla fine degli anni ‘90.

 

Come siete cambiati negli ultimi anni?

 

Dal 2000 in poi si consolida la presenza nei Paesi produttori di materia prima pregiata con l’apertura delle consociate estere in Bosnia (segati di faggio e rovere), Romania (segati di frassino, noce, acero e tiglio) e Gabon (tronchi, sfogliati e compensati di Okoumé e segati di Okoumé, Bahia, Iroko, Kevazingo e Padouk), oltre a un ufficio di rappresentanza in Cina. Oggi il gruppo conta oltre 1000 dipendenti nel mondo, un fatturato consolidato di circa 125 milioni di euro e un'attività di produzione e distribuzione che spazia dal continente americano, all'Asia, al Medio Oriente, all'Africa e ovviamente all'Europa e all'Italia.

 

Di che cosa vi occupate e quali sono i vostri prodotti?

 

I prodotti trattati vanno dai tronchi grezzi ai segati freschi ed essiccati, ai lamellari per finestra, ai pavimenti in legno tradizionali e prefiniti, ai pannelli, ai compensati, alle travi da costruzione, ai prodotti per la carpenteria e falegnameria nautica, ai tranciati precomposti per il mobile e il serramento, fino ai prodotti più innovativi come il controtelaio strutturale a tenuta termica che consente la posa in opera dei serramenti moderni nel pieno rispetto delle normative sul risparmio energetico.

 

In Africa che cosa fate?



  PAG. SUCC. >