BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

LAVORO/ Allarme Ue: si rischia bassa crescita dell’occupazione

operai_cingoloR400.jpg (Foto)

Resta però l’incertezza legata alle diverse condizioni dei Paesi Ue: «Le condizioni del mercato del lavoro restano fragili, e il passo della ripresa negli Stati membri sarà molto differente», si legge nel rapporto di Bruxelles. In generale, gli sviluppi nei 27 dimostrano l’impatto positivo sull’occupazione delle misure prese durante la crisi, come il ricorso a forme di contratti part-time o temporanei e aumento della flessibilità interna alle aziende. Ma questa forma di «tesoreggiamento» del lavoro, porterà «a una bassa crescita dell’occupazione, almeno nella prima fase della ripresa economica», conclude lo studio.

© Riproduzione Riservata.