BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

UE/ Il parlamento vota per ampliare i congedi parentali dal lavoro

Ieri al Parlamento europeo è stata approvata con 390 voti favorevoli, 192 contrari e 59 astenuti, una proposta di direttiva sui congedi parentali dal lavoro

Europa_ParlamentoR400.jpg (Foto)

UE - Il parlamento vota per ampliare i congedi parentali dal lavoro - Ieri al Parlamento europeo è stata approvata con 390 voti favorevoli, 192 contrari e 59 astenuti, una proposta di direttiva sui congedi parentali dal lavoro. Secondo la proposta, alle donne dovranno essere date 20 settimane, retribuite al 100%, di cui 6 obbligatorie dopo il parto, mentre agli uomini almeno due settimane (retribuite sempre al 100%) per stare accanto alle neo-mamme. Le norme inoltre varrebbero anche per i genitori adottivi e non solo per quelli naturali.

Francia e Gran Bretagna hanno già annunciato di non gradire questa proposta, anche perché comporterebbe un aumento dell’attuale copertura e dei conseguenti costi per il welfare.

Nel nostro paese le condizioni per le donne non cambierebbero molto, dato che attualmente la retribuzione è al 100% o all’80% e che attualmente il congedo obbligatorio parte due mesi prima della nascita e termina tre mesi dopo. Sarebbe invece una novità il congedo per gli uomini.

Sarà importante ora conoscere il parere di tutti gli stati membri, dato che la relazione dell’eurodeputata socialista portoghese Edite Estrela va oltre le proposte di modifica richieste dalla Commissione Ue, che fissava a 18 le settimane di congedo di maternità minimo, di cui solo 6 retribuite al 100%.