BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SOTTO LA LENTE/ L’effetto agenzia che aiuta i lavoratori sul mercato

Lavoro_OfferteR400.jpg (Foto)

Una ricerca condotta dal CRISP-Centro Interuniversitario per i servizi di pubblica utilità, relativamente alla provincia di Milano, ha inteso analizzare i percorsi lavorativi di una popolazione di lavoratori somministrati tra il 2006 e il 2007, con particolare riferimento alle loro probabilità di stabilizzazione e al ruolo svolto dalle agenzie per il lavoro. È emerso innanzitutto che, se per più della metà della popolazione considerata il lavoro in somministrazione rappresenta un’esperienza occasionale/temporanea (con un tempo di lavoro cumulato in un anno inferiore ai 4 mesi), in molti casi esso svolge una funzione di “trampolino” verso occupazioni più stabili.

 

Il 70% di coloro che si sono rivolti a un’agenzia per il lavoro, infatti, ha trovato un’occupazione a tempo determinato o indeterminato a un anno di distanza dall’ultima missione in somministrazione. Le probabilità di transitare a un’occupazione stabile risultano poi maggiori per gli uomini, gli italiani e chi ha tra i 25 e i 34 anni e dipendono, almeno in parte, dalle modalità con cui si è svolta l’esperienza lavorativa nella somministrazione (numero e durata delle missioni).

 

La ricerca ha infine verificato l’esistenza di un “effetto agenzia” sul percorso lavorativo, cioè la capacità o meno delle agenzie di aumentare la probabilità di migliorare nel percorso di lavoro a seguito di servizi erogati dalle agenzie per il lavoro. I risultati ottenuti sostengono innanzitutto, l’ipotesi secondo cui, al di là delle specificità contrattuali che contraddistinguono il lavoro somministrato, la presenza di un’agenzia di servizi contribuisce positivamente sulle prospettive di crescita e sviluppo del lavoratore nel mercato.

 

Inoltre, si osserva come tale contributo sia strettamente legato alle strategie sociali e di business adottate dalle agenzie, strategie che sono espressioni concrete dei valori e delle cultura d’impresa che guida l’attività del management.

 

I risultati emersi dalla ricerca effettuata, confermano l'importanza di un sistema di servizi per accompagnare e possiamo dire, assicurare, un maggior livello di flexicurity nel mercato del lavoro, come auspicato anche a livello europeo. È' in tale direzione necessario che le agenzie, nell’ottica di soddisfare le esigenze di tutti i propri stakeholders, puntino con sempre maggiore forza ad adottare appropriate strategie di gestione delle risorse umane, mirate in particolare all’investimento sul capitale umano, quale fattore strategico alla base del successo lavorativo delle persone, della crescita delle imprese e dello sviluppo della società più in generale.

© Riproduzione Riservata.