BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

CRISI/ Strauss-Kahn (Fmi): bruciati finora più di 30 milioni di posti di lavoro

Operaio_ColoriR400.jpg(Foto)

La soluzione, secondo l’Ilo, non può prescindere da una stabilizzazione della ripresa, che appare ancora fragile. Inoltre, è l’avvertimento dell’organizzazione, occorre fare in modo di non riproporre le stesse politiche che hanno contributo a originare la crisi. La riforma dell'economia e del mercato del lavoro, insomma, non dovrebbe diventare una riformulazione post-crisi della supremazia della deregolamentazione come strumento politico.

Meno di un mese fa, sempre il Fmi aveva lanciato l'allarme della crescita della disoccupazione sottolineando che i tre quarti di questo aumento è sperimentato nelle economie avanzate. Nell'area euro il tasso di disoccupazione veniva stimato al 10% nel 2011, mentre la percentuale delle economie avanzate risulta dell'8,2% e del 9,6% per gli Stati Uniti.

© Riproduzione Riservata.