BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FIAT/ Romani: per Termini Imerese ci sono cinque proposte concrete. Nessuna è cinese

Fiat_catena_montaggioR375_19dic08.jpg (Foto)

Su Fiat, in ogni caso, il ministro si è lasciato sfuggire un’affermazione importante. Al tavolo di giovedì si parlerà infatti anche di Termini Imerese, “uno dei problemi più urgenti”. E per la riconversione dello stabilimento siciliano, esisterebbero “cinque proposte concrete, passate al vaglio, su un totale di 16”. “I gruppi interessati sono italiani e stranieri, ma non cinesi”, ha detto ancora Romani, che ha anche aggiunto che non tutte giungono dal settore automobilistico.

Intanto, il segretario nazionale e responsabile auto della Fiom-Cgil, Giorgio Airaudo, ha commentato i dati negativi delle immatricolazioni di Fiat per il mese di ottobre, definiti “i peggiori della storia”. Per questo, Airaudo chiede “che il ministro Romani dopo aver incontrato l'ad Marchionne incontri i sindacati dei metalmeccanici”.

© Riproduzione Riservata.